ANNO 10 n° 60
''Sfideremo il Teramo con lavoro e mentalità''
Mister Calabro apre le porte al prossimo avversario. Volpe ancora indisponibile
09/02/2020 - 07:05

VITERBO - La Viterbese deve lasciarsi alle spalle la pesante sconfitta di Catanzaro. Si torna tra le mura amiche per sfidare il Teramo, altra squadra in forma: ''Di fronte abbiamo una formazione costruita per vincere il campionato - esordisce mister Calabro - al pari della Reggina o del Bari, ma che dista solamente 4 punti da noi in classifica. In casa è impeccabile ma in trasferta lascia qualcosa''.

Mancherà ancora Volpe e si ferma Bezziccheri: ''E' giusto fermarlo perchè abbia tutte le cure necessarie. Da un mese gioca con un dolore al ginocchio. Un po' come Besea che ha la pubalgia: ma quello è un problema per il quale non ci si ferma per curarlo. Ci si allena con le dovute precauzioni. De Santis non è pronto per fare una partita intera, si allena con la squadra da 20 giorni e deve mantenere degli step. Io ho pensato erroneamente che avesse mezzora nelle gambe, ma in realtà non ha ancora un minutaggio sufficiente''.

Per far fronte all'avversario non basta l'aspetto tecnico: ''Non possiamo domani metterci alla pari del Teramo a livello di esperienza. Quindi dobbiamo colmare le lacune con il lavoro e con la mentalità che sono le nostre caratteristiche. Poi sono sempre i giocatori a darti le risposte in campo, sempre che ci sia la possibilità di migliorare le cose a partite in corso. Io mette la miglior formazione ma mi tengo sempre in panchina delle armi che possano cambiare la gara sia in un senso che nell'altro''.

Nonostante l'indisponibilità di Volpe non si valuta certo il reintegro di Pacilli: ''Io non rientro nell'argomento Pacilli perchè sono scelte societarie. Ovvio che se verrà chiesto il mio parere io lo darò, ma questa squadra ha fatto bene con e senza di lui. E si va avanti rispettando le scelte societarie''.






Facebook Twitter Rss