ANNO 9 n° 170
''Sfalci partiti, presto tutta la città
sarà libera dalle erbacce''
Parla Contardo: ''Prorogati i contratti con le ditte. Per Pratogiardino interverremo con manutentori interni''
04/06/2019 - 07:04

VITERBO - (s.l.) - ''A Santa Barbara gli sfalci sono già partiti con l’affidamento diretto a una ditta eseguito nei giorni scorsi, ma presto tutta la città sarà libera dalle erbacce: gli atti per prorogare il contratto – tecnicamente la reiterazione del servizio - con le tre imprese che si occupavano della pulizia di marciapiedi, strade e pareti verticali hanno ottenuto l’ok definitivo da parte degli uffici''.

Dopo settimane di polemiche sulla manutenzione del verde il vicesindaco Enrico Contardo è sollevato, ''anche perché – ci tiene a sottolineare ancora una volta – la gente associava il problema con il mio settore, il verde pubblico, mentre la competenza in questo caso è del settore ambiente''. Quindi direttamente del sindaco. ''Onestamente – prosegue – pensavamo che al 15 aprile, giorno sella scadenza dei contratti, tutta la documentazione fosse già pronta. Purtroppo così non è stato. I contratti ora sono stati prolungati di un altro anno, come prevedeva una clausola dell’accordo scaduto il mese scorso. Dispiace che la città abbia vissuto questo periodo di black out''.

Altro capitolo quello che riguarda il centro storico, dove la competenza esclusiva per il verde rientra nel vecchio contratto con Viterbo Ambiente, la società che si occupa anche della raccolta dei rifiuti. Spiega sempre Contardo: ''Il contratto prevede poche ore di servizio, per questo, dal prossimo bando, dopo l’appalto ponte, toglieremo la parte relativa al verde, e per non creare equivoci affideremo tutta la materia a una o a più ditte che si occuperanno solo di questo''.

Per quanto riguarda Pratogiardino, dove la vegetazione ha sommerso anche le panchine, Contardo afferma che il Comune interverrà invece con manutentori interni, che al momento però sono ancora impegnati nelle scuole: 'ìPoi per il futuro vedremo come attrezzarci'.

''Un’ultima precisazione – aggiunge infine il vicesindaco – vorrei farla per quanto riguarda le lottizzazioni. A volte ci sono aree verdi che ancora non sono state assegante al Comune, e finché questo passaggio non è completato, Palazzo dei Priori non può intervenire. Per questo spesso si vedono delle zone, vicino alle nuove edificazioni, dove l'erba è molto alta''.






Facebook Twitter Rss