ANNO 10 n° 60
Settimana della memoria, iniziativa della Cgil a Oriolo Romano
Lettura, tavola rotonda e concerto della Testaccio Klezmer Orchestra
05/02/2020 - 15:27

Riceviamo e pubblichiamo.

ORIOLO ROMANO - La Camera del Lavoro Civitavecchia Roma Nord Viterbo e la Cgil Roma Lazio hanno organizzato a Palazzo Altieri a Oriolo Romano un’iniziativa legata alla Settimana della Memoria che si svolgerà dalle ore 17,00 alle 21,00 con ingresso libero.

La segreteria della Cdlt Cgil di questo territorio e la segreteria regionale Cgil ritengono indispensabile conservare e perpetuareil ricordo di un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro Paese e dell’Europa. Il dilagare di un pericoloso negazionismo storico rischia di alimentare e amplificare il crescente clima di odio che sta infestando il nostro Paese; la Cgil ritiene che la tolleranza e il rispetto per la dignità altrui costituiscono le fondamenta di ogni società democratica e pluralista e che la lotta ad ogni forma di razzismo, antisemitismo e xenofobia debba essere alla base della politica dei diritti umani.

L’Iniziativa sarà aperta da una lettura interpretata da Vanda Fontana tratta dal libro di Giacomo Debenedetti ''16 ottobre 1943''. Alla tavola rotonda, presieduta dalla segretaria generale della Cdlt territoriale Stefania Pomante, parteciperanno Michele Azzola segretario generale Cgil Roma Lazio, il professor Stefano Grego, i cui nonni sono stati sterminati nel campo di concentramento di Auschwitz che presenterà due interviste a sua madre scampata al rastrellamento dell’ottobre 1943 girate da Steven Spielberg, Daniele Camilli, giornalista che ci parlerà del campo di prigionia di Vetralla, Pietro Nocchi, presidente della Provincia di Viterbo, ed Emanuele Rallo sindaco di Oriolo Romano.

L’iniziativa si svolgerà nella splendida cornice di Palazzo Altieri a Oriolo Romano, palazzo che fu edificato tra il 1578 e il 1785 dalla famiglia Santa Croce, passato poi agli Orsini dal 1604 al 1671, e infine agli Altieri dal 1671 al 1971.Il palazzo raggiunse l’attuale configurazione nei secoli XVII-XVIII ad opera degli Altieri sotto la direzione di Carlo Fontana. L’interno è articolato in ampie sale, decorate con stucchi, affreschi e pitture di buona fattura, alcune attribuite a Giovanni Baglione. L’arredo del palazzo è in gran parte disperso, ciò che attualmente resta è originale del 600.

La serata si concluderà col concerto della Testaccio Klezmer Orchestra, nei suoi 18 elementi, diretta da Gabriele Coen che eseguiràmusiche Klezmer, musiche che fanno parte dell’antica tradizione ebraica che negli ultimi 30 anni sta vivendo, insieme a tutta la cultura yiddish, una nuova grande riscoperta in America e in Europa. Come musica profana il genere klezmer è il prodotto di una società fortemente religiosa che trae la propria linfa vitale dai rumori della strada coniugati ai canti della Sinagoga e alla musica tratta dal repertorio jewish jazz.

Stefania Pomante, segretaria generale Camera del lavoro Civitavecchia Roma nord Viterbo

Michele Azzola, ssegretario generale Cgil Roma Lazio







Facebook Twitter Rss