ANNO 8 n° 228
Sessantuno aziende fanno squadra
Nasce la rete Visit Marta per rilanciare il territorio e lo sviluppo commerciale
11/05/2018 - 14:39

MARTA - Sessantuno aziende con un obiettivo comune: promuovere le aziende valorizzando il territorio di Marta. È la rete di imprese Visit Marta, presentata in conferenza stampa nella sala del consiglio comunale della città che si affaccia sul lago di Bolsena che ha beneficiato di un finanziamento regionale di 100 mila euro destinato appunto alle reti di impresa.

Alla presentazione hanno preso parte il sindaco della città Maurizio Lacchini, la presidente della rete di imprese Susanna Cherchi e la manager di rete Alessia Scali. Assieme a loro anche la vice sindaca Lucia Catanesi, il presidente della Pro Loco di Marta Stefano Furietti, il responsabile dei rapporti con la Regione per conto della rete Franco Calandrelli e il direttivo della rete, Roberto Pesci, Nino Catalano, Stefano Paganini e Debora Castelli.

''L'unione fa la forza – ha detto il sindaco Lacchini – Vogliamo rilanciare il turismo del territorio attraverso uno sforzo comune''.

''Abbiamo già rendicontato la prima parte del finanziamento ottenuto dalla regione – ha spiegato Cherchi – Una regione che crede in questi progetti tant'è vero che entro l'anno uscirà un nuovo bando dedicato alle reti per rafforzare il lavoro che stiamo facendo''.

Cherchi affronta anche il problema del porto di Marta, ancora sotto sequestro da parte dell'autorità giudiziaria: ''Chiederemo a breve un incontro alla Regione Lazio per chiedere che la questione del porto, importante anche per la realizzazione del progetto, sia risolto nel più breve tempo possibile''.

''Si sta realizzando un sogno – prosegue Scali –, siamo partiti con 55 aziende e adesso siamo in 61. Insieme per promuovere il territorio e le attività commerciali a Marta. Il progetto che abbiamo messo in campo vede tre grandi macro aree: comunicazione e marketing, innovazione tecnologica, e rivitalizzazione di uno spazio verde, di cui si occuperà il Comune, da dedicare agli eventi. Per quanto riguarda marketing e comunicazione, come primo passo abbiamo elaborato un marchio per identificare il territorio, declinandolo inoltre per ogni singola azienda. Prevista anche una mappa turistica commerciale e una serie di itinerari, in italiano e in inglese, per raccontare il territorio intercettando in questo modo una fetta sempre più ampia di turisti a livello internazionale. Il progetto – sottolinea la manager Scali – vedrà poi la realizzazione di una brochure e un catalogo dove ogni singola azienda potrà raccontarsi e raccontare la propria attività''.

Tra le altre iniziative ricadenti all'interno delle macro aree descritte da Scali, anche una card virtuale per proporre a turisti e cittadini un'offerta commerciale integrata, così come una vera e propria segnaletica interattiva con una cartellonista dove sarà possibile sapere dove mangiare, fare acquisti e tutte le informazioni necessarie alle persone che verranno in vista a Marta.

''La Regione Lazio – evidenzia Scali – prevede inoltre di mettere a disposizione delle aziende un portale e un app. Siamo comunque pronti a realizzarli da soli''.

Accanto alle tre macro aree, anche una serie di eventi per far conoscere il territorio e invitare le persone a visitare Marta. ''Tanti eventi – ha detto Cherchi – per valorizzare il territorio del comune di Marta e le aziende che lo caratterizzano. In collaborazione anche con realtà associative e istituzionali come il Comune, la Pro Loco, l'associazione Astrofili Galileo Galilei, il Sistema Bibliotecario del Lago di Bolsena. Inizieremo il 26 maggio con un evento dedicato all'osservazione del sole e a quella notturna delle stelle direttamente alla Torre di Marta dove verrà allestita una mostra fotografica derivante da un concorso fotografico che affianca l'evento. Seguirà 'Calici di libri', il 10 giugno, dove libri e cultura enogastronomica entreranno in sinergia. A settembre sarà la volta del week end medievale 'A spasso con Dante nel tempo che fu' e a dicembre l'evento conclusivo, 'Il paese della fantasia', quest'ultimo per valorizzare nello specifico il borgo di Marta. Eventi che verranno raccontati di volta in volta alla stampa''.

''L'evento del 26 maggio – ha concluso infine Vincenzo Peparello di Confesercenti – si inserirà nel circuito Visit Tuscia del Cat Confesercenti che quest'anno compie 10 anni. Una manifestazione nata per promuovere, valorizzare e commercializzare il prodotto turistico del territorio portando gli operatori turistici e la stampa specialistica di settore a conoscere Marta''.






Facebook Twitter Rss