ANNO 7 n° 323
Servizio idrico e rete di distribuzione: continuano gli investimenti comunali
07/08/2017 - 16:04

VITORCHIANO - ''Siamo in piena estate e resta alta resta l'attenzione verso il servizio idrico e la sua gestione, finalizzata a limitare al massimo qualsivoglia disservizio, soprattutto in annate calde e secche come quella che stiamo vivendo''.

Così il sindaco di Vitorchiano Ruggero Grassotti, che insieme alla sua giunta fa il punto sugli investimenti e gli interventi in materia di acqua e servizio idrico. ''Un servizio ed una infrastruttura - ricorda l'assessore ai Lavori pubblici Federico Cruciani - che negli anni si sono evoluti, ed oggi sono in grado di fornire acqua potabile, dearsenificata e con tutte le certificazioni previste per legge. Da quest'anno abbiamo già liberato e riservato risorse utili per ulteriori investimenti, in particolare finalizzate al rifacimento di porzioni di rete ultra quarantennale. Mi riferisco alla rete fognaria già ripristinata sotto piazza Umberto I e alla rete idrica in via Mario Patrizi dove prossimamente interverremo''.

''Tutto questo - precisa l'assessore al bilancio Annalisa Creta - in una credibile e realistica prospettiva di abbassamento delle tariffe, già attuata quest'anno (in bolletta dal prossimo), che permetta al contempo di avere anche le risorse necessarie per investimenti ormai improcrastinabili''.

A Vitorchiano si guarda ancora avanti e, come spiega il sindaco Grassotti, ''per questo è stata già introdotta quella tecnologia che ci permette di telecontrollare la rete per conoscerne lo stato in tempo reale, magari anche per poter affrontare un guasto o un blocco in tempi rapidissimi. Inoltre verrà presto arricchito il portale idrico del cittadino, lo strumento già on-line sul sito del Comune e con il quale poter dialogare con l'Ente comunale a 360 gradi circa l'argomento acqua e utenza idrica.

Tutte attività che mirano anche ad ottimizzare e rendere il servizio e la rete più efficiente, come i rubinetti ed i timer, già installati nelle fontane e fontanelle, che già in questo primo anno ci hanno permesso di risparmiare circa 50mila metri cubi di acqua a dimostrazione del valore che diamo alla risorsa acqua. Proprio con tali timer nel corso di questa estate torrida, abbiamo ulteriormente ridotto i flussi a perdere. Ciò nonostante abbiamo ritenuto opportuno emettere una specifica ordinanza utile a sottolineare quanto già previsto per legge circa il divieto ad utilizzare l'acqua potabile della rete comunale per annaffiare orti e giardini: da lunedì 10 luglio, anche grazie ad una nuova risorsa in forza alla polizia locale, sono stati anche potenziati i controlli''.

''Dopo la sostituzione della pompa al principale pozzo dell'impianto - aggiunge Cruciani - abbiamo anche ripristinato il pozzo Spinaceto 3, fermo da alcuni anni, e ripristinato gli interruttori e le protezioni recentemente saltate a causa del temporale di fine luglio scorso. Stiamo inoltre già affrontando il potenziamento di quei tratti della rete, come il tratto Guadicione - Felcete, che ancora soffrono, in particolare in estate, per carenza di pressione in seguito anche per minimali variazioni del livello di acqua nei bottini''.

Eseguita inoltre a giugno una importante riparazione, per un guasto occulto, in località Paparano che si ripercuoteva su buona parte del territorio con cali improvvisi di pressione; rotture alle condotte che in questa estate hanno obbligato a decine di interventi straordinari. ''Tra i progetti futuri - conclude Grassotti – la messa in servizio dei tre depuratori delle acque reflue, un impegno ineludibile per legge e di cui ci facciamo carico per consegnare ai nostri figli un paese migliore''.







Facebook Twitter Rss