ANNO 9 n° 343
Scuola, nella Tuscia 272 stabilizzazioni
Iniziate le convocazioni per le immissioni in ruolo. Marconi (Cisl): ''La maggior parte delle graduatorie sarà smaltita''
05/08/2019 - 00:19

di Simone Lupino

VITERBO - Sono iniziate questa settimana le convocazioni per le immissioni in ruolo dell’anno 2019/2020 per la scuola dell’infanzia, la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado e quella di secondo grado. Nella Tuscia arriveranno 272 stabilizzazioni, suddivise tra precari vincitori di concorso e precari storici. ''Siamo soddisfatti dell’alta quota di assorbimento. Adesso siamo in attesa della notizia dell’apertura dei nuovi concorsi. Con questa immissione in ruolo la maggior parte delle graduatorie sarà smaltita'', commenta il segretario Cisl Scuola di Viterbo, Brunella Marconi.

Il contingente riservato alla provincia di Viterbo dai tecnici del Miur andrà a coprire la quasi totalità delle cosiddette cattedre vacanti. Le poche che resteranno libere saranno affidate tramite supplenze annuali.

Nel dettaglio ecco la distribuzione scuola per scuola: infanzia 15, primaria 21, secondaria di primo grado 119, secondaria di secondo grado 117. Entro agosto andranno assegnati tutti i posti destinati alle graduatorie di concorso, mentre il 50 per cento riservato alle gae (graduatorie a esaurimento) verrà affidato successivamente entro il mese di agosto. Per il personale Ata, invece, si dovrà aspettare gli ultimi giorni di agosto. Da settembre, infine,come detto, tutti i posti rimasti liberi verranno dati tramite supplenze annuali.

Mercoledì e giovedì presso l’ufficio di ambito territoriale di Viterbo inizierà la distribuzione dei posti su base regionale delle classi di concorso delle materie matematiche e scientifiche. Ogni provincia avrà a disposizione le graduatorie regionali e dovrà distribuire i docenti nel territorio in base alle graduatorie al concorso del 2016 e del 2018.







Facebook Twitter Rss