ANNO 9 n° 349
Scoperto traffico illecito di animali
Sequestrati gatti in stato di stress e maltrattamento; denunciato corriere
18/11/2019 - 13:52

CIVITA CASTELLANA - Sono stati i militari della stazione locale della Forestale insieme ai colleghi del Norm a scoprire un traffico illegale di animali.

I carabinieri, in particolare, in servizio sulla statale 311 hanno fermato un'autovettura per un normale controllo, quando si sono resi conto che nel bagagliaio c'era uno scatolone con all'interno 5 gattini a pelo lungo: 3 persiani di colore arancio, e 2 scottish fold grigi. Gli animali non avevano acqua né cibo.

L’autista del mezzo, un cittadino ucraino residente in Italia, non era in possesso della relativa documentazione sanitaria, quindi i cuccioli sono stati sottoposti a sequestro preventivo e affidati in custodia ad una struttura adeguata alla specie in provincia di Viterbo.

I veterinari, intervenuti su richiesta dei militari Forestali, hanno poi certificato lo stato di stress e maltrattamento, e l'ucraino è stato quindi segnalato all’autorità giudiziaria per violazione dell’Art. 544 Ter. C.P. per aver sottoposto a fatiche senza necessità comportando stress, oltre che per l’ art 4 della L. 201/2010 - traffico illecito di animali da compagnia.

Il traffico di cuccioli (sia cani sia gatti) è purtroppo assai diffuso nel nostro Paese e comporta tra l’altro sofferenze per gli animali, tanto che spesso oltre la metà dei piccoli muore entro poche settimane dal viaggio.

I carabinieri invitano quindi a diffidare di canali di acquisto che non siano sicuri, al fine di non concorrere ad alimentare un traffico illecito fonte di guadagno per le organizzazioni criminali e di sofferenza per i nostri piccoli amici.

 







Facebook Twitter Rss