ANNO 7 n° 352
Sconfitta casalinga
per la Defensor
Le ragazze della Ecodent Point Alpo portano a casa due punti
12/03/2017 - 09:45

Defensor Viterbo – Ecodent Point Alpo – 42 – 67

Defensor: Puggioni (0/2,0/5), Maroglio (0/2,0/3), Boccalato5 (1/4), Orchi 8 (3/5,0/2), Raiola 2 (1/3), Riccobono 9 (2/4,1/3), Ciavarella 7 (2/8,1/4), Romagnoli 6 (0/3,2/5), Cutrupi 2 (1/4), Ottaviani ne, Stoichkova 3 (1/4), Ndiaye (0/1). All. Scaramuccia

Ecodent: Vespignani 2 (1/3,0/1), Toffali 10 (2/2,2/3), Borsetto 3 (1/2 da tre), Zanella ne, Bottazzi 2 (1/5), Di Gregorio 9 (3/5,1/3), Dzinic 13 (6/6), Pusceddu, Zanardelli 7 (3/4,0/2), Granzotto 9 (1/3,2/5), Villarini 3 (1/4), Reani 9 (3/5,1/2). All. Soave

Arbitri: Claudio Borrelli e Vincenzo Di Martino

Note: Tiri liberi Defensor 8/16, Ecodent 4/8. Rimbalzi Defensor 39 (Ndiaye 8), Ecodent 42 (Granzotto e Reani 8). Parziali 10’ (12-20), 20’ (28-42), 30’ (36-58). A 2’34” dalla fine del secondo periodo infortunio al ginocchio per Stoichkova, non è più rientrata. Nessuna uscita per 5 falli

Sconfitta casalinga per la Defensor che non riesce a ripetere la bella e vittoriosa prova contro Pordenone, consegnando due punti meritati alle ragazze della Ecodent Point Alpo.

Inizio di marca ospite con la tripla di Reani e i movimenti in area di Dzinic che consegnano il vantaggio alle venete sul 7-0; la risposta arriva con Ciavarella e una tripla di Romagnoli che completa il break di 9-0 delle viterbesi. I problemi principali della Defensor sono però in difesa, il pressing frutta qualche recupero ma nessuno tiene gli uno contro uno delle piccole avversarie e sugli aiuti arrivano puntuali gli scarichi per Reani e Dzinic che fanno il bello e cattivo tempo in area pitturata. Le veronesi tornano a mettere la freccia e mantengono un buon vantaggio fino alla sirena del primo quarto che arriva sul punteggio di 12-20.

Le ospiti allungano con le triple di Di Gregorio e Borsetto, Dzinic segna anche dalla media distanza e l’allungo assume le sembianze di una fuga sul 17-33. La reazione è nelle mani di Boccalato e Riccobono che consentono alla Defensor di tornare a -11 e, poco dopo l’infortunio di Stoichkova, arrivano anche la tripla di Romagnoli e un libero di Boccalato per il -9 (26-35). La Ecodent non si scompone, anzi risponde con un 7-0 caratterizzato da cinque punti di Toffali e si riporta al massimo vantaggio sul +16 (26-42) mettendo in mostra grande circolazione di palla e notevole precisione al tiro. Il rientro negli spogliatoi vede la Ecodent avanti 42-28 con percentuali incredibili al tiro (74% da due e 50% da tre) e la musica non sembra cambiare molto nella terza frazione, in cui anche Granzotto si iscrive al festival delle triple.

Dalla panchina gialloblù esce con grande impatto Federica Orchi che segna subito due canestri ma molte conclusioni dalla lunghissima distanza vengono sputate fuori dal ferro e anche dalla lunetta ci sonno troppi errori per sperare in una rimonta resa ancor più difficile dalla bravura della Ecodent, micidiale nel trovare sempre la giocatrice libera sul perimetro e nel convertire ogni possesso in un canestro. La sirena del terzo periodo vede il quintetto di coach Soave avanti largamente sul 36-58.

L’ultimo parziale non regala molti sussulti, i due allenatori svuotano quasi completamente le panchine concedendo minuti anche alle più giovani e le venete conducono in porto un successo apparso mai in discussione. Nel prossimo turno per la Defensor ci sarà la fondamentale trasferta di Salerno contro un’altra formazione impegnata nella lotta per la permanenza in serie A2.







Facebook Twitter Rss