ANNO 8 n° 320
Santa Rosa, vince la nuova Macchina
Chiuso il sondaggio di Viterbonews, si accende la discussione sul dopo Gloria
12/09/2018 - 06:47

VITERBO - Vince la nuova Macchina. La maggioranza dei lettori che hanno votato il sondaggio di Viterbonews 24 o che si sono espressi nei canali social, vuole il rinnovamento dopo i 5 anni di Gloria, così come da tradizione.

Il prossimo anno sarà infatti, sulla carta, l’ultimo per la creatura di Raffaele Ascenzi. Sebbene Gloria sia tra le Macchine più apprezzate e amate di sempre, chi vuole una sua proroga si ferma al 38,29% dei voti contro il 61,71 per cento di chi invece ne vuole una nuova. Questo stando ai soli numeri espressi nel sondaggio on line. Un risultato in linea con quello che emerge dai canali social dove rispetto al quesito si è acceso un dibattito sia nella pagina facebook di Viterbo News che in quella di Viterbo Civica. Per la nuova macchina si sono espressi complessivamente in 41 contro i 29 per la proroga di Gloria.

Diverse sono state le proposte dei viterbesi nella pagina di Viterbo Civica. Più di un cittadino ha proposto la proroga di Gloria e di investire nella manutenzione della città i soldi per l’ipotetica nuova Macchina. Per la proroga di Gloria anche Gianmaria Santucci: ''Questa, che tanto i soldi per cambiarla non ci sono''. Lucio Matteucci , amministratore della pagina, bada più alla sostanza che alla forma: ''Per me la Macchina lascia il tempo che trova… a me interessa che passa la Santa… anche se portata su una cariola…io vado per Lei''.

Ci sono poi tutti quelli a favore del rinnovamento. E.M. scrive: ''Spero vivamente che Raffaele Ascenzi ne progetti un'altra e, se risulterà la più bella come è accaduto per le altre che ha progettato, ne realizzi una nuova. Magari con nuove tecnologie che permettano un maggiore sviluppo in altezza e nuove 'citazioni' di elementi caratteristici della città''.

C’è chi lancia l’idea di far pagare a tutti, viterbesi e non, politici e semplici cittadini, una cifra simbolica di pochi euro la sera del Trasporto, e investire la somma per la realizzazione di un museo delle Macchine che siano così visibili per sempre.

C’è chi suggerisce di dare voce ai Facchini e far decidere loro, chi invece propone di far scegliere ai viterbesi il bozzetto vincitore del bando e non a una giuria ristretta.

Insomma sul tavolo della discussione ce n’è di carne al fuoco. L’amministrazione comunale ha un anno da ora per ragionare sul dopo “Gloria”.







Facebook Twitter Rss