ANNO 7 n° 228
Salvo Cravero e uno Show-Cooking da leccarsi i baffi
L'Associazione Convivium Laboratorio di Cucina, ha presentato tutti i corsi enogastronomici che si svolgeranno presso la Scuola di Cucina & Co.
Serena
23/01/2017 - 16:45
di Serena D'Ascanio

Civita Castellana - Il mondo della gastronomia è sempre più presente nelle nostre case, nel nostro modo di vivere, siamo molto più attenti alla mise en place, al menù gourmet, sarà l’influenza di programmi televisivi come Masterchef, ma pensiamo al cibo anche quando stiamo mangiando...cosa buona e giusta.

Sabato 21 gennaio, presso la Scuola di Cucina e Co. di Paola Abati, sono stati presentati i corsi dell’Associazione Convivium Laboratorio di Cucina,  quali il Corso ad Impostazione professionale diretto dallo Chef Salvo Cravero, il corso “Per...Corsi di Pasticceria” diretti e curati da Luciano Natili, il Corso di Pizzeria diretto e curato da Pino Arletto e Corsi di Panificazione a livello amatoriale.

Inoltre un importante progetto in vista, quello di creare un Accademia della Sfoglia: un centro di formazione sulla 'Sfoglia fatta a Mano' diretto da Rina Poletti, con il Patrocinio del Comune di Cento e del Comune di Civita Castellana, sarà il primo del Centro Italia volto a promuovere l'insegnamento dell'arte della sfoglia fatta a mano.

Sabato scorso oltre alla presentazione del calendario dei corsi 2017, è stato realizzato uno Show-Cooking, basato su un menù completo a base di pesce, dallo Chef Salvo Cravero, conosciuto e rinomato in tutta la Tuscia e oltre. “ Negli anni ho imparato che essere un bravo chef non vuol dire solo saper creare ricette eccellenti.La determinazione, la curiosità e la versatilità sono i veri ingredienti per lavorare bene nell’enogastronomia e dare vita a esperienze di gusto uniche, a tutti i livelli.”

Lo Chef durante lo Show-Cooking si è dimostrato un vero e proprio professionista nel settore, pronto a rispondere ad ogni tipologia di dubbio e domanda, non solo uno chef ma un vero e proprio appassionato del food. Sprigiona energia e creatività, insegnando a chiunque sia presente la dedizione e l’impegno che ci vuole in questo mestiere.

I partecipanti al menù di pesce, non solo hanno avuto la possibilità di imparare da un cultore di alto calibro, ma hanno toccato con mano tutto ciò che occorre in cucina e nell’organizzazione di essa.






Facebook Twitter Rss