ANNO 7 n° 347
Rugby C2, Tusciarugby la spunta contro i Bisonti Frosinone
''Una vera partita d'altri tempi''
06/11/2017 - 10:50

VITERBO - ''Una vera partita di rugby d'altri tempi. Un incontro divertentissimo con tanto di nebbione iniziale e succulente caldarroste offerte (gratuitamente ndr) sugli spalti durante l'intervallo''.

Questo l'entusiastico commento di uno dei tanti appassionati che, sfidando il maltempo, hanno affollato ieri gli spalti del Sasso d'Addeo per assistere alla sfida tra Tusciarugby e Bisonti, per la sesta giornata di andata del campionato regionale di serie C poule 2 girone nord.

Francesco Medori deve rinunciare ai ''soli'' Maurizio Spreca e Andrea Giustini infortunati e schiera i tre quarti con la novità Mattia Cecchetti a estremo e la mischia con Federico Proietti Ragonesi a pilone.

Il nebbione calato improvvisamente dopo il forte acquazzone disorienta i padroni di casa che ad un minuto dal fischio di inizio del signor Calano sono già sotto di una meta (poi trasformata) a seguito di un pasticciaccio nei propri ventidue.

Il Tusciarugby non ci sta, vuole risalire posizioni in classifica e capisce che quella contro i Bisonti è l'occasione giusta. Una volta prese le misure alla mischia avversaria Simone Del Cima e compagni sfornano palloni su palloni che Simon Picone, schierato a mediano, distribuisce con precisione chirurgica. La velocità di distribuzione dell'ovale costringe gli avversari a dannarsi l'anima per cercare di arginare i più tecnici avversari. Ma la superiorità è tale che già al 27' del primo tempo Stefano D'Ottavio (ieri ''man of the match'') e compagni hanno già messo al sicuro il punto di bonus. Ad andare in meta sono al 12' Leonardo Alfonsini, che nell'occasione si infortuna e dovrà essere sostituito da Raimondo Montella; al 18' Eraldo Avanzo svelto a raccogliere un calcio stoppato da Simone Matzeu; al 23' capitan D'Ottavio, che si incarica anche della trasformazione; e al 27' Francesco Cesarini, ieri schierato all'ala.

Stesso copione al rientro in campo dopo la pausa (mentre sugli spalti ci si scalda con le caldarroste ndr). Al 44' è Mattia Cecchetti a schiacciare l'ovale oltre la linea; ancora una meta di Stefano D'Ottavio (51'); poi Raimondo Montella, che si fa trovare pronto in sostegno sullo stesso capitano e deposita l'ovale in mezzo ai pali (61'); ancora Avanzo (73'); Alessandro Cencioni (76'); ed infine Edoardo Simonetti (80') che suggella con la meta un'ottima prestazione a tallonatore. Sette le mete trasformate da Stefano D'Ottavio.

Grazie ai cinque punti ottenuti ieri Tusciarugby (10) scavalca in classifica il Primavera (9), sconfitto in casa dal Montevirginio (14/27), e raggiunge gli All Reds, fermi per il turno di riposo, al quinto posto. Una posizione in classifica che, a questo punto della stagione, rappresenta un altro ''storico'' traguardo per la squadra del presidentissimo Marco D'Ottavio.

Il campionato osserverà ora due turni di sosta per i test match della nazionale. Alessio Lucchesi e compagni torneranno a giocare, dopo un ulteriore turno di riposo, sabato 9 dicembre ospiti del Primavera Roma.

Questi i ragazzi del Tusciarugby scesi in campo ieri: Alfonsini Leonardo, Avanzo Eraldo, Cecchetti Mattia, Cencioni Alessandro, Cesarini Francesco, D'Ottavio Francesco, D'Ottavio Stefano (c), Del Cima Simone, Di Giorgio Simone, Galli Michele, Lucchesi Alessio, Matzeu Simone, Montella Raimondo, Moricone Mauro, Piana Francesco, Picone Simon, Proietti Ragonesi Federico, Provenzano Marco, Simonetti Edoardo, Tocco Gabriele (vc), Vagnoni Fabio, Venditti Davide All.: Francesco Medori.







Facebook Twitter Rss