ANNO 7 n° 177
Rudy Guede di nuovo a Perugia
Secondo permesso premio per l'ivoriano condannato per omicidio
17/03/2017 - 20:48

VITERBO -  Rudy Hermann Guede, l'ivoriano condannato a 16 anni di carcere per l'omicidio di Meredith Kercher, attualmente detenuto al carcere Mammagialla di Viterbo, è di nuovo in permesso premio a Perugia.

Si tratta del secondo ritorno nel giro di un mese sulla ''scena del delitto'': già a febbraio l'uomo aveva trascorso 5 giorni nel capoluogo umbro. Come in quella occasione - secondo quanto riporta AdnKronos - ad ospitarlo sarà la sua maestra delle elementari, da sempre rimasta vicina all'ivoriano. Arrivato mercoledì sera a Perugia, accompagnato in auto da un familiare della donna, Guede si è recato subito alla caserma di Ponte San Giovanni per firmare il foglio d'arrivo: ad accoglierlo anche un gruppo di giornalisti a cui però l’ivoriano non ha rilasciato nessuna dichiarazione. L’uomo rimarrà a Perugia fino a lunedì, data prevista per il ritorno in cella nel carcere Mammagialla di Viterbo. Durante la sua permanenza perugina, come per lo scorso permesso premio, l’ivoriano ha il divieto di uscita dalle 18 alle 8 di mattina.

Unico condannato per l'omicido della studentessa inglese trovata morta nella sua casa di Perugia il 1 novembre 2007, Guede ha ammesso la sua presenza in casa della giovane quella sera, ma ha sempre negato di aver partecipato all’omicidio, sostenendo di trovarsi in bagno al momento del delitto. L’ivoriano, durante la fase processuale, ha scelto la via del rito abbreviato, ed è stato condannato in via definitiva per omicidio in concorso e violenza sessuale il 16 dicembre 2010. A nulla è valsa la richiesta alla corte di appello di Firenze di una revisione del processo: il 10 gennaio scorso la prima sezione penale fiorentina ha dichiarato inammissibile la richiesta.


loading...





Facebook Twitter Rss