ANNO 9 n° 340
Ruba i gioielli di un'amica poi confessa per messaggio, condannata
La donna aveva venduto collane, anelli e fedi a tre Compro Oro di Viterbo
29/11/2019 - 03:28

GROTTE SANTO STEFANO – (b.b.) Ruba i gioielli a casa di un’amica, poi le manda un messaggio e confessa: ''Sono stata io a prenderli'' e finisce a processo per furto. Ieri mattina di fronte al giudice Giacomo Autizi per la donna, originaria di Grotte Santo Stefano, è arrivata la condanna. 8 mesi di arresto e 1000 euro di provvisionale da versare alla malcapitata vittima, che nel dicembre del 2015 si accorse dell’ammanco di monili.

Da una scatola nascosta all’interno dell’armadio della camera da letto, le erano stati sottratti due anelli, la fede, quella di suo marito e quella di suo nonno, una collana e un girocollo d’oro.

Sporta immediatamente la denuncia alla più vicina stazione dei carabinieri, per la donna le sorprese non sarebbero però finite lì. Alcuni giorni dopo, infatti, avrebbe ricevuto un messaggio da una sua amica con una vera e propria confessione: ''Sono stata io a prenderli. Mi dispiace''.

I gioielli, sottratti dall’appartamenti di Grotte Santo Stefano, erano stati rivenduti a tre Compro Oro viterbesi di via Garbini e viale Baracca: i militari sono riusciti a recuperare solo tre monili, la catenina e i due anelli, ancora in attesa di essere inviati in fonderia per la fusione.

Ieri, a distanza di quattro anni, la sentenza a carico dell’imputata difesa dall’avvocato Luigi Mancini.







Facebook Twitter Rss