ANNO 7 n° 178
Rsa, contratti ai dipendenti o niente accreditamento
Lo annuncia il segretario Uil Mecorio
18/11/2016 - 18:18

VITERBO - ''Contrattualizzazione dei dipendenti e applicazione dei contratti nazionali sottoscritti dalle organizzazioni maggiormente rappresentative. E' quanto prevede il decreto della Regione Lazio sulle Rsa per l'accreditamento al sistema sanitario regionale. Un importante passo in avanti che va nella direzione indicata dai sindacati''. A dichiararlo è Lamberto Mecorio, segretario generale della Uil Fpl di Viterbo.

''È un vero risultato del sindacato e dei lavoratori – spiegano Natale di Cola, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini, Segretari generali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl Roma e Lazio – che con la loro mobilitazione hanno fatto emergere un problema, poi accolto dalla politica e finalmente affrontato. Bisogna aprire un focus sul finanziamento del sistema privato per fare una grande operazione di trasparenza e le parti datoriali devono istituire celermente tavoli per eliminare gli elementi di dumping contrattuale e superare i contratti capestro.

Adesso la battaglia - rposegue - va avanti per far applicare queste regole in tutte le strutture accreditate, a partire da quelle che svolgono attività ospedaliera per acuti, che al momento sono rimaste escluse dal decreto. Lo chiederemo espressamente al presidente Zingaretti affinché anche in queste – concludono i sindacalisti – si raggiunga lo stesso, importante risultato''.


loading...





Facebook Twitter Rss