ANNO 8 n° 348
Rotelli (FdI): ''Carceri sovraffollate, al più presto la commissione di inchiesta''
01/04/2018 - 15:54

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo da Mauro Rotelli, deputato Fratelli d’Italia Viterbo:

A chiedere un intervento nel settore carcerario è il deputato di Fratelli d’Italia, Mauro Rotelli che si è recato in visita, in questa domenica di Pasqua, alla casa circondariale Mammagialla di Viterbo insieme al consigliere comunale di Fratelli d’Italia Claudio Ubertini, al dirigente di Fratelli d’Italia Paolo Bianchini e all’avvocato Donatella Amantini.

''Abbiamo potuto toccare con mano le difficoltà con cui deve convivere il personale, troppo spesso relegato in secondo piano.

A Mammagialla sussistono varie problematiche.

L’istituto presenta criticità strutturali e di carenza di personale.

Negli ultimi anni l'organico è calato costantemente, complice il blocco del tournover.

A fronte di questa situazione si riscontra, invece, la lodevole professionalità di tutto il personale che, ogni giorno, si impegna a dare il massimo.

In questo quadro sussistono poi alcune situazioni che sarebbero, in teoria, anche risolvibili.

Nel carcere c’è, ad esempio, una sezione chiusa ed inagibile.

Una volta risanata, potrebbe ospitare un buon numero di detenuti, andando ad alleggerire il problema del sovraffollamento. A quel punto però mancherebbe il personale necessario.

Per tutti questi motivi, oggi, più di ieri, mi sento di condividere la richiesta dell’istituzione di una specifica Commissione parlamentare di inchiesta.

La proposta, avanzata dal collega di Fratelli d’Italia, On Edmondo Cirielli, intende far luce sulle responsabilità del mancato adeguamento degli istituti penitenziari e sul sovraffollamento delle carceri, stigmatizzando il fatto che essa attiene “a quei livelli di civiltà e dignità che il nostro Paese non può lasciar compromettere da ingiustificabili distorsioni e omissioni della politica carceraria e della politica per la giustizia''.

La visita, in questa giornata di festa, ha voluto testimoniare la profonda vicinanza ed il convinto sostegno a tutti gli operatori ed alle loro sacrosante necessità.






Facebook Twitter Rss