ANNO 9 n° 147
''Roma e la sua anima etrusca''
Iniziative culturali si terranno anche nella provincia di Viterbo
14/03/2019 - 10:53

VITERBO - Il prossimo 22 marzo 2019 alle ore 17.00, presso la Sala del Consiglio e nella Sala prospicente del I° Municipio di Roma, inaugura un doppio, atteso evento. Avrà luogo l'apertura della Mostra di un gruppo di artisti, pittori e scultori, emergenti e veterani che, esprimendosi liberamente, immedesimeranno la propria arte nell'area romano-etrusca che ospiterà le loro opere ed un Convegno che ripercorrerà le strade della Storia, a volte tortuose ed imperscrutabili, agli albori del mitico Impero Romano, allorquando fu decisiva l'influenza del Popolo etrusco sulla formazione e la grandezza di ROMA.

La Manifestazione proseguirà con una breve Conferenza Stampa di presentazione di parte del Progetto del Presidente della Biennale Quirino MARTELLINI che risponderà poi ad alcune domande poste dai Giornalisti presenti. In chiusura, vi sarà una Premiazione, a cura della Direttrice Artistica della B.I.E. Rosanna DELLA VALLE, di 'Personalità' distintesi per l'alto valore della loro meritoria opera. “ROMA E LA SUA ANIMA ETRUSCA” è uno stimolo rivolto ai cittadini del territorio, un monito a riappropriarsi culturalmente della propria città e della sua storia stratificata. Durante il convegno si rifletterà sul legame che inevitabilmente l'arte contemporanea intesse con il passato; un passato etrusco che ha animato la città di Roma e che continua ad animare l'arte del presente: un'anima estetica e culturale che silenziosamente ispira ancora gli artisti di oggi.

Scopo di questo primo evento è quello di far conoscere l’ambizioso progetto della Biennale Internazionale dell'Etruria (B.I.E.): portare all'attenzione internazionale, cioè, il patrimonio artistico contemporaneo del territorio italiano noto come Etruria; valorizzarne la ricchezza e la varietà che sono finora rimaste nascoste.

Si tratterà di un progetto che durerà nel tempo e che costituirà un LABORATORIO ITINERANTE aperto alle contaminazioni dei vari settori delle Arti e della Cultura, così come alle differenti aree geografiche del Mondo. Rappresenterà un Nuovo Modello per una rinata “INDUSTRIA DEL BELLO'. 'Sinergicamente impegnati a costruire un NEO-UMANESIMO su basi più avanzate ed innovative' (cit. Quirino Martellini).

Da questa prima manifestazione prenderanno il via una serie di iniziative culturali che avranno sede nelle città di alcune province italiane nelle quali vi sono certamente insediamenti etruschi, quali, solo per citarne alcune e non tutte, Caserta, Napoli, Salerno, Roma, Viterbo, Perugia, Arezzo, Siena, Grosseto, Firenze, Rimini e Ravenna, sempre al fine di promuoverne le tradizioni in rapporto con il 'territorio etrusco'.

Gli artisti in mostra: Luisa ABBRUZZESE, Indrani ACHARYA, Wanda BETTOZZI, Judith BRASSARD BROWN, Giuseppe CAPUTO, Luisa COLANGELO, Gianni COLAVECCHI, Elisabetta CONCINA, Lucia D'ALEO, Rosanna DELLA VALLE, Loredana DE NUNZIO, Donatella DI FRANCIA, Leonilda FAPPIANO, Giuseppe FERRAIUOLO, Josi FORBECI, Clémence GODON, Pier Maurizio GRECO, Rosa GUARINO, Giuseppina IANNELLO, Assunta IMPROTA, Zaza JARDIM, Morgana LENGFELD, Paolo LIZZI, Simone MARTINA, Piero MEOGROSSI, Eleonora Maria MONTONE, Giovanni Andrea NEGROTTI, Carla PANTANO, Maria Pia RELLA, Alessandro ROCCHI, Bartolomeo SCIASCIA, Eva RANALDI TARANTELLO, Cosimo TISO, Franca TORTORA (MIRTA), Josè VASCONCELLOS, Luis Miguel VAZROMERO MORENO, Massimo ZAVOLI.

RELATORI

Saluti di apertura delle Autorità: Presidente del Primo Municipio Roma Centro Sabrina ALFONSI Presidente del Consiglio - Primo Municipio Davide CURCIO Discorso inaugurale Presidente della Biennale Int. dell'Etruria - Quirino MARTELLINI

Aprirà la serie degli interventi, l’archeologa e studiosa Prof.ssa Sandra MAZZA, a cui faranno seguito il Prof. Pierluigi CASCIOLI, giornalista e consulente UNESCO, l’Architetto Piero MEOGROSSI, il Critico d'Arte, Carlo R. SCIASCIA, la Prof.ssa d'Arte R. DELLA VALLE, la Storica dell'Arte A. CESSELON.

 







Facebook Twitter Rss