ANNO 8 n° 350
Ritrovato ordigno bellico inesploso
La scoperta casuale è avvenuta venerdì scorso, l'area è sotto sequestro
13/03/2018 - 12:52

MONTEROSI - Si deve a un cane il ritrovamento di un ordigno bellico inesploso, risalente alla seconda guerra mondiale, trovato sulle rive del lago di Monterosi.

Il fatto è accaduto venerdì pomeriggio, quando il cane, a passeggio con il padrone, si è messo a scavare nel terreno e ha portato alla luce il residuato bellico. Sono state subito allertate le forze dell’ordine che hanno transennato l’area mentre è stato disposto il divieto di accesso nella zona e quello di pesca.

Il ritrovamento riporta alla mente una pagina di storia legata all’8 settembre del 1943, ossia l’eroica impresa del sottotenente di complemento del Genio, Ettore Rosso, cui è stato intitolato il sacrario militare, proprio davanti rive del lago. Rosso, insignito anche della medaglia al valore militare, cercò di contrastare l’avanzata dei tedeschi verso la Capitale. Sorpreso dall’arrivo anticipato dei reparti nemici, Rosso decise di far saltare gli automezzi carichi di esplosivo, ordigni e mine, sacrificando per la causa la propria vita e quella dei genieri. La colonna tedesca fu così costretta alla ritirata a causa delle gravi perdite subite.







Facebook Twitter Rss