ANNO 9 n° 168
''Rischiavamo di perderla, ma invece per poco non vincevamo''
Mister Calabro commenta così il pareggio ottenuto a Brindisi
21/03/2019 - 08:34

VITERBO - 'Da quando sono arrivato io è stata la sedicesima partita giocata in 56 giorni. La media? Facile. Basta una divisione. Una partita ogni 3 giorni e mezzo'. Antonio Calabro torna solo per un momento sugli impegni ravvicinati che coinvolgono i gialloblù. Poi attacca con la partita. 'L'abbiamo interpretata nella maniera migliore preparandola così come pensavo fosse giusto fare. Conoscevo il campo, gli avversari. Sapevo che non era possibile fare quello che siamo abituati a fare. Rischiavamo di perderla invece c'è mancato poco per vincere'. Il rigore sbagliato. 'Non ci ha permesso di portare a casa la posta in palio. Pareggio giusto? Mah. Un pareggio è sempre un pareggio. Possiamo recriminare per una clamorosa azione sbagliata e per il rigore'. La Viterbese non è parsa quella dell'andata, l'obiettivo dei play off? 'Noi non dobbiamo pensarci. Dobbiamo giocare partita per partita ed alla fine tirare le somme'. La fatica, andando avanti, di fa sentire. 'Devo dire che avevamo ancora delle scorie riguardanti la Coppa Italia con il Pisa e con la Casertana. Qui a Brindisi – continua Calabro – abbiamo fatto una prestazione ottima, di alto livello, per quello che dovevamo fare'. A Francavilla, e con la Virtus Francavilla, ci ha lasciato il cuore. L'emozione? Superata a Viterbo? 'No. Emozionato no. Sicuramente mi ha fatto un enorme piacere ritornare qui dove ho tanti amici e riabbracciare tutti. Ma devo dire che da quando sono andato via da Francavilla spesso sono venuto per vedere e tifare la Virtus che mi è rimasta sempre nel cuore'. Il cammino della Viterbese, adesso? 'Come ho già detto ai play off non pensiamo. Abbiamo nel mirino le partite con Vibonese e Trapani, dobbiamo pensare a quelle'. Sull'altro fronte mister Trocini è categorico: 'Ha inciso il vento sulle nostre giocate contro un avversario forte e di sostanza. Nordi ha rischiato zero, non ha fatto una sola parata mentre il rigore è arrivato su una giocata casuale su un fallo laterale'. Il gol annullato? 'Il gol di Sarao era regolare. Annullarlo è stata un'ingiustizia. Saremmo andati in vantaggio ed in partite come queste spesso chi segna per primo porta a casa il risultato. Per questo ho tanta rabbia'.






Facebook Twitter Rss