ANNO 8 n° 294
Rifiuti, la nuova tariffa di Casale Bussi mette in allarme il Comune
Quasi 4 milioni di euro di arretrati. Stamani la riunione di maggioranza
19/09/2018 - 05:49

Risultati immagini per CASALE BUSSI VITERBONEWS

VITERBO - Rifiuti, c'è preoccupazione a Palazzo dei Priori per l'aumento della tariffa per il conferimento dei rifiuti nell'impianto di Casale Bussi.

La Regione Lazio, con una determina del 5 settembre, in attuazione di una sentenza del Tar, ha rideterminato la tariffa di accesso all'impianto Tbm di Ecologia Viterbo, che sale a quota 98,23 euro per ogni tonnellata di rifiuti. Un importo minimo però, a cui andranno aggiunti l'adeguamento Istat, l'Iva e i benefit vari.

La rimodulazione della tariffa, che ha effetto retroattivo a partire dal 1 gennaio 2009, si preannuncia come un vero e proprio salasso per le casse del Comune di Viterbo. Palazzo dei Priori, infatti, conferisce ogni mese quasi 1.500 tonnellate di rifiuti cittadini nell'ìmpianto sulla Teverina, al costo di 74 euro a tonnellata.

Tra tutti gli arretrati accumulati in dieci anni, la cifra astronomica da pagare a Ecologia Viterbo si aggirerebbe tra i 3 e i 4 milioni di euro. Una stangata pesantissima con inevitabili ripercussioni dirette sul nuovo bando rifiuti che la giunta Arena punta a fare andare in porto entro novembre.

Stamani, in Comune, la riunione di maggioranza per affrontare il problema. L'amministrazione ha meno di 60 giorni di tempo per fare ricorso al Tar e meno di 120 per appellarsi con ricorso straordinario al presidente della Repubblica.






Facebook Twitter Rss