ANNO 9 n° 85
Rifiuti, appalto ponte:scontro Arena-Frontini
Novità sull'ex stabilimento Inps: lunedì dovrebbe essere presentato il progetto di Federterme
15/03/2019 - 01:48

VITERBO – (AmL) “Si è perso tempo per dieci mesi”. E' l'attacco frontale della capogruppo di Viterbo 2020 Chiara Frontini sull'appalto ponte a cui l'amministrazione Arena ha deciso di ricorrere a causa di tempi troppo stretti per bandire la gara per quello pluriennale, che slitta al 2020. Nel frattempo il contratto a Viterbo ambiente sarà prorogato di 4 mesi (2+2). Nell'intervento la consigliera pone l'accento sui costi dell'appalto ponte (10 milioni e 620mila euro per un anno) e in particolare “sui 500mila per espletare il bando di gara” che, secondo la Frontini, “con una programmazione fatta per tempo si sarebbero potuti risparmiare”.

La leader di Viterbo 2020 inoltre chiede lumi sulle deroghe che l'esecutivo vorrebbe apportare alle linee guida già approvate dalla precedente amministrazione.

“Di appalto ponte – risponde il sindaco – ne avevamo già parlato durante il consiglio straordinario sui rifiuti perché sarebbe impossibile espletare tutte le procedure di gara entro la data ultima del 15 maggio”.

Motiva poi i ritardi con il pensionamento del dirigente, il nuovo è stato individuato solo a gennaio poi sbotta: “Perché la precedente amministrazione ha portato le linee guida soltanto ad aprile 2018 se c'era tutta questa urgenza?”. Per quanto riguarda i costi, lievitati di 187mila euro rispetto alla spesa dello scorso anno, “sono previste una serie di migliorie non contemplate nel capitolato precedente quali lo spazzamento quotidiano delle strade del centro storico, la pulizia delle caditoie e il potenziamento dello sfalcio dell'erba”.

E sulle deroghe alle linee guida taglia corto: “Non c'entrano nulla con l'appalto ponte”. Arena tiene inoltre a sottolineare che “l'Anac si occuperà delle procedure per l'appalto pluriennale”.

Tra gli argomenti oggetto di interrogazioni anche le ex terme Inps su cui interviene Alfonso Antoniozzi di Viterbo 2020, interessato non solo al ripristino della recinzione divelta e dei locali diventati rifugio di senzatetto ma anche a quale progettualità l'amministrazione intenda mettere in atto.

Arriva così a sorpresa l'annuncio dell'assessore e vice sindaco Enrico Contardo: “Lunedì dovrebbe essere presentato il progetto elaborato da Federterme sull'ex stabilimento Inps”.






Facebook Twitter Rss