ANNO 8 n° 353
Ricarica: cosa è sabbatico e come aiuta a ritrovare la forze nel lavoro
19/09/2018 - 16:12

La produttività e l'efficienza nel lavoro non sono più associate al numero di ore lavorative. Più non vuol dire meglio. Ecco perché dipendenti e top manager di aziende moderne cercano di ottimizzare i loro orari di lavoro. Ad esempio, rendendosi conto che hanno bisogno di caricare le forze ma le vacanze e i weekend non bastano - vanno nel congedo sabbatico.

Il sito internazionale specializzato nella domanda e offerta di lavoro Jooble ha deciso di capire di cosa si tratta e se è possibile ottenere una lunga vacanza creativa nel nostro paese.

Cosa significa il periodo sabbatico?

Una lunga vacanza creativa che dura da qualche settimana ad un anno ha preso il nome dalla parola biblica Sabbath. È un tempo libero dal lavoro per recuperare le forze ai nuovi inizi. La pratica del sabbatico iniziò ad Harvard nel XIX secolo: i professori che lavoravano presso l'università per più di sei anni potevano scrivere lavori scientifici e non insegnare per un anno intero. Ben presto molte aziende iniziarono ad usare questa pratica: i datori di lavoro iniziarono a dare ai propri dipendenti l'opportunità di allontanarsi dal lavoro per un po ', continuando a pagarli la parte dei loro salari e mantenendo il posto di lavoro.

Il periodo sabbatico non è praticato nelle aziende dove il tempo dedicato al lavoro rimane il principale valore e indicatore di efficienza. Nelle società più progressive il sabbatico è considerato la prerogativa dei dipendenti più preziosi. Invece di essere licenziati li offrono una pausa così creativa. Tuttavia, chiunque abbia un bisogno può sfruttare l'opportunità di una 'ricarica'.

Quando è necessario fare una pausa?

Esaurimento. Perché anche un lavoro preferito, se farlo per troppo tempo o con grande impegno, può mettere fuori gioco. Non sempre basta una vacanza per rimettersi in forze. L'unica soluzione corretta sembra essere il licenziamento che sarà seguito da una lunga ricerca non pagata della tua vocazione. Sicuramente non è un caso migliore. È meglio provare il Sabbatico - un'opzione intermedia tra una vacanza e licenziamento.

Riorganizzazione. Spesso l’ orario di lavoro non ci permette di vivere pienamente gli eventi in altri settori della vita. Hai bisogno di tempo sufficiente per migliorare la tua salute, migliorare le tue qualifiche o stare con la tua famiglia senza paura di perdere il lavoro. Qui può aiutare il sabbatico: il tempo senza lavoro ti permetterà di riconsiderare non solo gli obiettivi della carriera ma anche quelli della vita.

Chi ha bisogno di una pausa?

I dipendenti. Più spesso quelli che trascorrono molto tempo a lavorare con le persone. L'esaurimento emotivo li viene più spesso e le forze sulle nuove conquiste non rimangono. Tuttavia, è necessario un buon riposo per i dipendenti il cui lavoro è associato al bisogno di prendere le decisioni difficili o alla costante ricerca di creatività. A tutti che hanno bisogno di una boccata d'aria fresca, un'espansione della solita visione, nuovi orizzonti.

I datori di lavoro. Pagando parte dello stipendio, il datore di lavoro investe nella forza, nell'energia e nelle nuove idee dei suoi dipendenti. Invece di eseguire automaticamente le azioni abituali,i dipendenti introdurranno cambiamenti che mancavano e, insieme allo sviluppo personale, aiuteranno l'azienda ad andare avanti.

Come prepararsi per una pausa?

Se capisci che questo è il tipo di vacanza creativa che ti manca di più, cerca di essere il più preparato possibile.

1. Determina lo scopo per cui vai al Sabbatico

Il concetto astratto'rilassati dalla routine' - non va bene. Stiamo parlando di quello che farai essendo in una lunga vacanza. Non c'è una risposta universale, c'è solo una domanda che dovresti porci - che cosa ti aiuterà a sentirti meglio e tornare a lavorare con nuove forze? La risposta sarà il tuo obiettivo. Forse ti piacerebbe acquistare un'esperienza interculturale e ottenere uno stage in un'organizzazione che si trova in un altro paese. Oppure vivere un po 'di tempo in altri paesi e studiare una seconda o terza lingua straniera. O il tuo obiettivo è creare una famiglia.

2. Decidi i tempi

Può essere difficile dire immediatamente quanto tempo ti serve per riprendersi. Il tuo obiettivo può aiutarti. Ad esempio, ti bastano 2-3 mesi per lavorare su un progetto di volontariato? O sei mesi per imparare l'inglese? Prova a calcolare il tempo il più accuratamente possibile.

3. Preparati finanziariamente

Durante le tue vacanze creative le solite entrate possono essere ridotte quasi a meta. Pensa se ti bastano per realizzare con calma il tuo obiettivo. Nel caso contrario, non hai fretta e prepara una base finanziaria.

4. Discutere tutte le condizioni con il datore di lavoro

È pronto per il fatto che uno dei dipendenti lascerà le sue funzioni per un po' di tempo? È possibile distribuirle tra colleghi o periodicamente secondo un programma concordato cooperare con il team a distanza? E cosa vorrebbe ottenere un datore di lavoro da un dipendente che inizierà a lavorare con nuove forze? Tutto questo - aspettative reciproche, termini, pagamento per il periodo del sabbatico – devono essere discusse e precisate.

Cosa fare dopo?

Dipende da ciò che il sabbatico ti darà. Se ti senti la forza, usala e inizia a realizzare le tue idee. Ma che succede se dopo una pausa ti rendi conto che non stai facendo la cosa giusta? Probabilmente la decisione giusta sarà quella di cambiare il lavoro, perché hai iniziato tutto per capire cosa fare dopo. Tuttavia, devi prendere in considerazione gli accordi con il datore di lavoro: cerca di soddisfare le condizioni che hai accettato. In parallelo puoi scegliere un nuovo campo di attività. La cosa più importante è capire se hai realizzato l'obiettivo principale per il quale hai fatto una lunga vacanza.

 




Facebook Twitter Rss