ANNO 9 n° 323
''Ricapitalizzare Talete? Con quali fondi?''
Interviene il consigliere comunale Massimo Erbetti (M5s)
25/06/2019 - 11:25

Riceviamo e pubblichiamo*.

VITERBO - ''Apprendo da fonti di stampa che il presidente del cda di Talete, avrebbe intenzione di ricapitalizzare per 40 milioni di euro la società. Ricapitalizzare dottor Bossola significherebbe chiedere agli azionisti una somma che per il solo comune di Viterbo si aggirebbe intorno ai 9 milioni di euro, cifra di cui il comune non dispone e di cui mai potrà disporre. Stesso vale per tutti gli altri comuni dell’Ato, sono convinto che lei sappia bene che tale strada è impercorribile e sono al tempo stesso certo che nonostante il suo passato in Acea lei non abbia nessuna intenzione di consigliare ai soci di seguire la strada dei capitali privati e di conseguenza quelli di Acea.

Dottor Bossola l’acqua è un bene primario e come tale deve rimanere totalmente pubblica. Lei è a conoscenza della legge regionale 5, che fu votata all’unanimità dal consiglio regionale e che per essere attuata necessita solo dell’individuazione dei bacini idrografici ottimali, individuazione che aspettiamo ormai da ben 5 lunghi anni.

Faccio appello a tutti i sindaci dell’Ato a fare pressioni verso il presidente della Regione Lazio affinché la legge regionale 5 venga attuata e Talete di fatto superata; spero che questo appello venga seriamente preso in considerazione e che tutti si attivino per arrivare a ciò. Nel caso in cui non venissi ascoltato e venga deciso dai sindaci Soci di Talete di perseguire la strada della ricapitalizzazione attraverso la ricerca di un socio privato quale Acea, avverto fin da ora che adotterò tutte le misure di disobbedienza civile consentite, fino a quella estrema di incatenarmi a Piazza del Plebiscito e vi assicuro che io sarò solo il primo di altre migliaia di cittadini che mi seguiranno''.

*Massimo Erbetti,consigliere comunale M5s






Facebook Twitter Rss