ANNO 10 n° 29
Rfi, Orte-Roma: nuove tecnologie per gestione traffico
Investimento complessivo di 13 milioni di euro
15/12/2019 - 16:03

Da Ferrovie dello Stato riceviamo e pubblichiamo

VITERBO - Nuove tecnologie di gestione del traffico ferroviario sulla linea Roma – Orte – Fiumicino Aeroporto (FL1).

Nello specifico, sono stati introdotti il nuovo Apparato centrale computerizzato multistazione (Accm) per la gestione della circolazione ferroviaria fra le stazioni di Civita Castellana e Gallese e il sistema automatico di distanziamento dei treni in tutta la tratta.

Gestiti dalla Sala di Comando e Controllo di Roma Termini, i nuovi sistemi tecnologici garantiscono un innalzamento degli standard di affidabilità e regolarità. Un ulteriore tassello del programma di potenziamento tecnologico in corso nel nodo di Roma, per offrire un servizio sempre più efficiente e performante.

Inoltre, la stazione di Civita Castellana è oggi più accessibile. I marciapiedi sono stati innalzati a 55 centimetri – lo standard previsto a livello europeo per i servizi ferroviari metropolitani – e allungati per agevolare l'entrata e l'uscita dai treni. Inaugurati e aperti ai passeggeri il nuovo sovrappasso nella stazione di Gallese e il sottopasso nella stazione di Civita Castellana.

Sono stati circa 50 i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e delle ditte appaltatrici che hanno realizzato gli interventi.

Investimento complessivo 13 milioni di euro.

Con la conclusione delle attività, è tornata disponibile l'intera offerta di trasporto ferroviaria fra Orte e Poggio Mirteto che, dalle ore 23.35 di sabato 14 alle ore 8.15 di questa mattina, è stata integrata con un servizio sostitutivo su gomma.






Facebook Twitter Rss