ANNO 8 n° 229
Revocati i domiciliari anche a Bonfiglio
Libero il dirigente di Viterbo Ambiente
16/06/2015 - 16:53

 VITERBO - Revocati gli arresti domiciliari a Francesco Bonfiglio, dirigente del Gruppo Gesenu, sottoposto alla misura cautelare nell'ambito dell'operazione ''Vento di Maestrale''. Bonfiglio, responsabile tecnico-commerciale di Viterbo Ambiente, la società incaricata del servizio di pulizia urbana del capoluogo,  è stato rimesso in libertà sabato scorso, dopo l'interrogatorio cui è stato sottoposto dal Gip Francesco Rigato. Alla revoca della misura cautelare ha dato parere favorevole anche il pubblico ministero Massimiliano Siddi, titolare dell'inchiesta.

Bonfiglio, che in un primo momento si era avvalso della facoltà di non rispondere, ha poi chiesto di essere interrogato per spiegare i dettagli del contratto con il Comune di Viterbo. Secondo la Gesenu, la revoca dei domiciliari dimostrebbe ''la non sussistenza dei presupposti che avevano dato luogo alla misura cautelare''.

La Gesenu Spa, fa parte insieme alla Cosp Tecno Service dell'associazione temporanea d'imprese che ha dato vita alla Viterbo Ambiente, incaricata dell'igiene urbana a Viterbo e Montefiascone, afferma di riporre ''la massima fiducia nell'operato della magistratura, allo scopo di addivenire a un chiarimento di estraneità totale agli addebiti contestati''.

Dopo la liberazione di Bonfiglio, per quanto riguarda il filone d'inchiesta sulla pulizia della strade, resta ai domiciliari solo Fulvio Santini, responsabile del servizio riufiuti della Viterbo Ambiente.






Facebook Twitter Rss