ANNO 9 n° 260
Ragazzine molestate, il pakistano
esce dal carcere
Il gip revoca la custodia cautelare dopo il mancato riconoscimento delle vittime
26/07/2019 - 16:29

VITERBO - Torna in libertà il pakistano di 29 anni arrestato il primo giugno con le accuse di violenza sessuale aggravata e tentata violenza sessuale.

La decisione del gip, Francesco Rigato, è arrivata oggi su istanza dei legali del giovane, gli avvocati Marina Bernini e Samuele De Santis, che dopo l'incidente probatorio di ieri hanno chiesto la scarcerazione del giovane.

''L'ordinanza di liberazione è una pietra tombale sull'indagine. A questo punto ci aspettiamo che la procura richieda l'archiviazione del procedimento nei confronti del nostro assistito. Pochi gli avrebbero creduto, in questo sta il centro del diritto di difesa e della dignità di essere avvocati, anche di ufficio'', commentano soddisfatti i due difensori.

Nel corso dell'udienza, in forma protetta, infatti sono state sentite le quattro ragazzine che hanno confermato  le molestie subite tra il 2 e il 28 maggio ma non hanno riconosciuto il 29enne come l'autore di tali molestie. 

Il giudice ha quindi disposto la scarcerazione del pakistano e la sostituzione della misura cautelare in carcere con l'obbligo di firma.

Facebook Twitter Rss