ANNO 10 n° 19
Ragazza trovata morta in casa, s’indaga a 360 gradi
Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita di Daniela Morgani
10/12/2019 - 06:49

SORIANO NEL CIMINO – Un paese ancora incredulo, perché la morte di quella bella ragazza sempre solare e sorridente è incomprensibile e ha lasciato cordoglio e tanta commozione all’ombra dei Cimini.

Il corpo senza vita di Daniela Morgani, 27 anni, era stato trovato senza vita mercoledì scorso intorno all’ora di cena. L’allarme ai carabinieri era stato dato dagli stessi familiari che, non vedendola rientrare e non avendola sentita per l’intera giornata, erano preoccupati. La giovane viveva con i genitori ma, a volte, capitava che si fermasse in un monolocale di proprietà della famiglia in via Ernesto Monaci.

La tragica scoperta era stata fatta dai militari dell’Arma; sul posto erano arrivati anche i soccorsi sanitari, ma il medico legale non aveva potuto fare altro che constatare il decesso di Daniela.

I funerali della ragazza sono stati celebrati sabato scorso, dopo che l’autorità giudiziaria aveva dato il nulla osta. Sul corpo della giovane è infatti stato eseguito l’esame autoptico. Ma la relazione non arriverà sulla scrivania del sostituto titolare dell’inchiesta, Michele Adragna, prima di un paio di mesi. Le risultanza della perizia saranno fondamentali per risalire alle cause del decesso di questa giovane benvoluta da chiunque la conoscesse.

Nel frattempo le indagini vanno avanti a 360 gradi: gli organi inquirenti hanno sequestrato sia il telefono cellulare della giovane sia il monolocale teatro della tragedia. Adesso, in particolare, si cerca di ricostruire le ultime ore di vita della povera Daniela, anche ascoltando le persone a lei più vicine.






Facebook Twitter Rss