ANNO 7 n° 351
''Questa squadra può giocarsela con chiunque''
Il mister gialloblu commenta il pareggio d'oro con l'Arezzo che vale i play off
30/04/2017 - 03:15

di Stefano Renzo

VITERBO – E’ un Lillo Puccica sereno quello che, accompagnato dal suo secondo Massimiliano Nardecchia, si presenta al cospetto di taccuini e microfoni nella conferenza post partita, l’unica della settimana che la società gli concede di rilasciare.

Ai microfoni di ''Diretta Sport'', il tecnico della Viterbese esprime la sua soddisfazione per l’obiettivo dei play off finalmente centrato grazie al punto conquistato contro l’Arezzo ed anche grazie alla sconfitta interna del Renate che, male che vada alla Viterbese in quel di Como sabato prossimo, può solo raggiungere i gialloblu che prevarrebbero nei confronti dei lombardi per il miglior rendimento nei due scontri diretti (vittoria al Rocchi e pareggio in trasferta).

''Forse avremmo meritato qualcosa di più in questa gara appena conclusa – dice l’allenatore di Capranica – e senza voler fare nessuna polemica mi sembra che il fallo commesso ai danni di Neglia ad inizio di partita fosse da punire con il calcio di rigore. Abbiamo sbagliato qualcosa di troppo anche sotto porta avversaria, cosa che avremmo dovuto evitare in ogni modo ed ora probabilmente staremo a parlare di un’altra gara e di un altro risultato. Però ci sta che un pareggio alla fine possa essere considerato risultato da non buttar via: non era facile giocare contro un avversario molto quotato e molto bravo a non farti giocare come vorresti. Sono contento della prestazione dei ragazzi per questo obiettivo centrato che è il frutto del lavoro svolto da tutte le componenti, dalla società ai giocatori, dai tifosi ai tecnici, anche quelli che hanno occupato questa panchina prima di me''.

Adesso rimane da scoprire quale sarà il piazzamento finale della Viterbese al termine della fase regolare e l’avversario cui dovrà rendere visita nel primo turno dei play off previsto per domenica 14 maggio. Può mantenere l’attuale ottavo posto e può anche scivolare al decimo, può andare ad affrontare il Livorno, l’Arezzo o magari la Giana Erminio. Lo sapremo tra una settimana.

''Adesso ci riposiamo fino al pomeriggio di lunedì – dice Lillo Puccica – quando torneremo ad allenarci in vista della trasferta di Como dove possiamo scendere in campo senza particolari pressioni anche se decisi a farci valere, come ogni partita. Adesso possiamo ragionare in prospettiva, cercando di far recuperare la migliore condizione possibile a chi è ancora in convalescenza, passatemi questo termine. Perché, ne sono sempre più convinto, questa squadra può giocarsela con chiunque, in casa così come in trasferta, se riesce a mandare in campo un gruppo in condizioni di forma non dico eccezionali ma normali per tenere i novanta minuti. Ed è questo ciò che cercheremo di fare da lunedì e fino alla vigilia dell’inizio dei play off''.

Come detto da mister Puccica, la Viterbese torna ad allenarsi domani primo maggio, nel pomeriggio, allo stadio Rocchi. Per la trasferta di sabato a Como non sarà disponibile Miceli che verrà squalificato per recidività in ammonizione dopo il cartellino giallo preso ieri.






Facebook Twitter Rss