ANNO 7 n° 322
Punti regalati: pareggio beffa al Rocchi
Nella ripresa la Viterbese rimane negli spogliatoi: errori e palloni regalati
12/11/2017 - 20:21

VITERBO - Inizia male sin da subito la gara degli uomini di Federico Nofri Onofri che, dopo pochi minuti dall'inizio, è costretto al primo cambio. Federico Pacciardi esce dolorante da un intervento e deve abbandonare il terreno di gioco in favore di Sanè. La partita stenta a decollare e il gioco si stabilizza a centrocampo. Ma dopo venti minuti sono i padroni di casa a sbloccare la situazione con un calcio d'angolo. Batte Musacci e, dalla mischia d'area, spunta Andrea Razzitti che insacca e porta in vantaggio i suoi.

Ma, a una rete, corrisponde un errore e, qualche azione dopo, lo stesso, si fa ammonire. Era diffidato e salterà la prossima gara aumentando la difficoltà per mister Nofri. Ma il vero sussulto è per Loris Tortori che sbaglia un goal tanto facile quanto importante per andare verso la chiusura del match. Si torna negli spogliatoi con il vantaggio gialloblu e si torna con i cambi di Indiani che inserisce Vrione al posto di Zappa. I padroni di casa sembrano non essere rientrati in campo e sbagliano forse troppe occasioni per raddoppiare. Rischiano anche parecchio e vengono salvati, in un'occasione dalla segnalazione di fuorigioco.

Anche il subentrato Vandeputte, dopo essersi fatto tutto il campo correndo, illude i tifosi sparando il pallone oltre la traversa. E' un secondo tempo di errori e ripartenze avversarie tamponate da Iannarilli. Ma non può giocare da solo, l'estremo difensore, e nei minuti finali si sbraccia per la beffa: la difesa lascia tutto solo Ferrari che insacca il pareggio sul secondo palo. Cala il gelo al Rocchi e l'unica voce in campo è quella di un imbestialito Iannarilli.

L'ennesimo errore della Viterbese costa altri due punti. E un'altra chance viene bruciata. Il prossimo turno vede la difficilissima gara con l'Alessandria e fa pensare che era proprio quella di oggi l'occasione da sfruttare. E il diluvio incessante di questa domenica rimane l'emblema della squadra.






Facebook Twitter Rss