ANNO 7 n° 264
Pronte le denunce per danno ambientale dopo la frana al lago di Vico
L'associazione Accademia Kronos
12/09/2017 - 09:22

CAPRAROLA - Riceviamo e pubblichiamo da Accademia Kronos, associazione di volontariato riconosciuta dal Ministero dell'ambiente:

A causa delle violente piogge di domenica scorsa una vasta frana è scesa dal costone della montagna che alcuni anni fa fu disboscata su ordine del comune di Caprarola e ha invaso, bloccandola, la provinciale che dal lago di Vico sale fino a San Martino. La motivazione di allora fu quella di preservare l’incolumità degli automobilisti in transito.

Accademia Kronos ed altre associazioni ambientaliste allora si ribellarono al questa ''scellerata'' decisione, visto che gran parte dei faggi e dei cerri tagliati godevano di buona salute e, quindi, non erano in condizioni di crollare. All’indomani del disboscamento le associazioni ambientaliste misero in guardia soprattutto l’amministrazione comunale di Caprarola e la Provincia di Viterbo che tale atto avrebbe potuto innescare, in caso di forti piogge, disastrose frane. Tale allarme fu ignorato, non solo ma qualche amministratore di allora minacciò azioni legali verso chi continuava a protestare per il disboscamento.

Guarda caso la frana che ha bloccato la strada tra il lago di Vico e San Martino è scesa proprio dove si erano tagliati faggi e querce secolari che con le loro profonde radici trattenevano il terreno.

Accademia Kronos ha così incaricato un geologo e un esperto forestale di indagare sulle cause della frana. Se dovessero scaturire cause derivate proprio dal disboscamento, l’Associazione è pronta a denunciare i colpevoli del disboscamento per grave danno ambientale.







Facebook Twitter Rss