ANNO 7 n° 347
Prohibido: la Noche illegal del Class Club
L'8 dicembre in scena il secondo appuntamento del format
06/12/2017 - 07:29
di Annalisa Fortunati

VITERBO - Nella casa del venerdi notte l'8 dicembre va in scena il secondo appuntamento del format PROHIBIDO, il B2B che vede alternarsi in consolle a suon di musica Daniele Quatrini e Matteo Milioni, i due dj resident del locale. La novità è data soprattutto dall'ambientazione in cui il party si svolge e dagli effetti scenici. Il cuore pulsante attorno a cui si svolge la festa è il sound system, luci laser, cannoni che sparano Co2 e molti altri effetti speciali a sorpresa.

E' chiaro il riferimento ai party illegali che hanno spopolato per tutti gli anni '90 sulla nostra penisola. Si cominciarono ad organizzare in quegli anni feste completamente illegali, distanti dalla scena pubblica, in capannoni e fabbriche abbandonate nelle periferie di Roma e Bologna. Ciò era considerato come atto sovversivo e azione diretta di riappropriazione di luoghi una volta appartenuti al lavoro operaio, allo sfruttamento, e che invece con l'allestimento del party illegale volevano diventare spazi di libertà, danza, uguaglianza e orizzontalità, dove poter rivendicare la piena libertà individuale.

La partecipazione a questi party si basava su 10 regole che spiegavano come bisogna comportarsi e il rapporto che si doveva avere con gli altri, il cosiddetto Tekalogue:

• Rispetta la natura

• Rispetta gli ambienti.

• Rispetta te stesso.

• Rispetta gli altri.

• Parcheggia in modo intelligente.

• Stai attento alle informazioni sul party: tienile per te e per i tuoi amici.

• Sei responsabile della tua sicurezza e di quella degli altri: se vedi qualcosa di sbagliato, violenza, aggressioni o qualunque cosa non esitare a intervenire.

• Non danneggiare o rubare il materiale del sound system e di nessun altro.

• Espandi la tua empatia.

• SORRIDI SEMPRE, TRASMETTI ENERGIA POSITIVA E PRENDILA BENE, RICORDA: TU SEI IL PARTY.

Al Class Club si sa che gli anni Novanta sono di casa ed soprattutto dall'amore viscerale per quel decennio che è nata la volontà di creare questo format che richiama un fattore di costume che ha caratterizzato in modo incisivo quel periodo storico di riferimento. Ovvio che non ci sarà nulla di illegale se non le ambientazioni. Tutti i partecipanti sono invitati a rispettare la decima regola del tekalogue per la buona riuscita della serata.







Facebook Twitter Rss