ANNO 8 n° 294
Progetti e programmi di Vittorio Sgarbi
''Usare il cervello è il miglior modo per progredire. Per rivoluzionare.''
21/07/2018 - 12:20

SUTRI - Riceviamo e pubblichiamo da Ufficio Stampa Vittorio Sgarbi:

Usare il cervello è il miglior modo per progredire. Per rivoluzionare. Per applicare una visione alla vita di una comunità, e non sognarne una. Usare il cervello: un auspicio per il futuro, un libro di raffinata potenza. Come quello scritto da Gianvito Martino e Marco Pivato: “Usare il cervello. Ciò che la scienza può insegnare alla politica”, per i tipi de La Nave di Teseo, che verrà presentato dal sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, il prossimo 23 luglio, alle ore 19.00, presso la Chiesa di San Francesco. Un saggio divertente e acuto, che ci parla dell’architettura delle idee, delle geometrie dell’intelligenza, della liaison inscindibile tra l’uomo che pensa e l’uomo che fa. Oggi possiamo comprendere almeno in parte come il cervello, la nostra scatola delle meraviglie, ci metta in grado di percepire il mondo attraverso i cinque sensi, come ci permetta di rielaborarlo e di tradurlo in azioni concrete e pensieri astratti. Per questo descrivere la parte del nostro corpo che conosciamo meno significa parlare non soltanto di scienza ma affrontare la società, la politica, la cultura, la nostra vita quotidiana.

Sutri prosegue nella sua nuova via, fatta di progetti, visioni e iniziative.

Dopo la consegna delle chiavi del palazzo episcopale sutrino, avvenuta qualche giorno fa, da parte di S.E. Mons. Romano Rossi, al sindaco Vittorio Sgarbi, che conferma l’intesa tra l’Amministrazione di Sutri e la Diocesi di Civita Castellana, accelera i tempi di realizzazione del museo della Tuscia e la nascita di Palazzo Doebbing, un’altra iniziativa nutre il percorso culturale di crescita su cui si formerà l’identità e il carattere della Sutri del futuro, matura, accogliente, e ancor più viva nella sua tradizione. Simboli entro cui racchiudere la storia e dare esempio di civiltà. In tempi di fratture e dispersioni politiche, a Sutri, per volontà del sindaco, nasceranno quattro nuove vie: una dedicata a Palmiro Togliatti, una a Paolo Borsellino, poi a Pier Paolo Pasolini e un’altra a Giorgio Almirante. Padri che simbolicamente cingeranno in un abbraccio di identità e civiltà la comunità di Sutri.

 






Facebook Twitter Rss