ANNO 9 n° 263
Progettare e costruire una Minimacchina: comitato S.Barbara e Orioli insieme
17/05/2019 - 12:12

VITERBO - Continua la collaborazione con il IISS F. Orioli di Viterbo, infatti nella giornata del 25 aprile, nei locali dell’istituto F. Orioli di Viterbo, sia nella sede di Villanova che in quella del Pilastro, si è svolto un incontro con lo scopo di far conoscere agli studenti le fasi di progettazione e costruzione della minimacchina del Quartiere S. Barbara che ha visto come protagonisti oltre che l’ideatore e i componenti del comitato, anche alcuni studenti.

A presentare il progetto, Il parroco di S. Barbara Don Claudio, il capo facchino Diego Terzoli e Luca Di Prospero, ideatore della minimacchina di S. Barbara ‘Miracolo di Fede’.

L’evento ha coinvolto i ragazzi attraverso il racconto di Don Claudio riguardante aneddoti e miracoli legati al nome della santa, una delle poche donne che ha avuto la forza di fronteggiare il potere imperiale, il cui corpo incorrotto è conservato, quasi inalterato, nella chiesa che porta il suo nome.

L’ideatore Luca Di Prospero, ha illustrato ai ragazzi le varie fasi di come è nata la minimacchina, i monumenti presenti sulla struttura, la sua progettazione, le fasi di lavorazione che ha visto la collaborazione di alcuni studenti del Liceo ’Artistico ed infine il montaggio della struttura.

Il capo Facchino Diego Terzoli ha spiegato agli studenti il ruolo e il significato del compito dei minifacchini, ha raccontato le ansie, le paure che caratterizzano i momenti precedenti al trasporto, ma anche di come, tutti uniti, riescano e sentano di portare sulle spalle la storia della città. Tutto questo diventa esempio morale e civile per i giovani che, ci si augura, possano rinnovare e ritrovare il vero e profondo aspetto, spirituale ed umano, dello spettacolo collettivo di fede che si ripete in ogni settembre viterbese. In un mondo così difficile, intriso di individualismo, violenza e interessi particolari, è necessario ritrovare e credere in solidi valori che accomunino e costruiscano una identità, civile e morale.

L’incontro è divenuto luogo di presentazione dell’iniziativa che avrà come protagonisti gli studenti del Liceo Artistico Orioli di Viterbo ai quali verrà data la possibilità di comprendere per ideare, produrre e, quindi, realizzare graficamente il manifesto dei festeggiamenti della minimacchina di S. Rosa del Quartiere S. Barbara di Viterbo.

Una partecipazione voluta fortemente dall’ideatore del progetto, dal comitato minimacchina S. Barbara e dalla Preside Prof.ssa Simonetta Pachella, con l’intento di trasmettere ad una nuova generazione i valori di una tradizione culturale, religiosa e sociale che è parte fondante della vita del nostro territorio.

Inoltre gli alunni del liceo Artistico, alcuni dei quali hanno già collaborato lo scorso anno alla realizzazione della mini Macchina del quartiere ‘Miracolo di Fede’, realizzeranno una serie di lavori artistici a tema: “ La minimacchina del Quartiere S. Barbara e la figura di S. Rosa”. Tutte le opere saranno esposte nel quartiere durante la settimana dei festeggiamenti.






Facebook Twitter Rss