ANNO 10 n° 21
Prima sconfitta per i Soriano Virus
Partita subito risultata indigesta ai ragazzi cimini
05/12/2019 - 11:19

SORIANO NEL CIMINO - Sarà per la scorpacciata di vittorie iniziali, sarà per la giornata storta di molti giocatori, sarà per la lunga lista di assenti (Damiani, Pettirossi, Porrone, Rossi), ma i Soriano Virus visti sul parquet di Ponte San Giovanni sono stati solo la copia ingiallita di quelli che fino ad ora avevano fatto la voce grossa, arrivando a questa sesta partita del girone Promozione Umbria da primi in classifica e imbattuti.

La partita mostra subito di risultare indigesta ai ragazzi dei cimini anche a causa del precoce infortunio di Matteucci che va ad allungare e aggravare la già critica situazione degli assenti. Tra tutte queste difficoltà degli ospiti, la squadra di casa non si fa pregare e prende fin dalla palla a due un minimo di abbrivio che le fa tagliare il primo traguardo parziale con un’incollatura di vantaggio (15-13).

La squadra di coach Brunetti fatica a far valere la propria taglia fisica e i classici punti di forza del quintetto laziale si tramutano di colpo in proverbiali boomerang, vedendo così annullare il proprio vantaggio tecnico e di esperienza a favore forse di una maggiore freschezza fisica da parte dell’avversario. La partita resta comunque sui binari delineati e il primo tempo di chiude sul 31-23 per i locali. Dopo una bella lavata di testa i Virus sembrano rientrare in campo più motivati e, nel terzo quarto, riescono a ricucire il piccolo strappo: Giachini riesce a sprazzi a far vedere quanto mostrato in tutte le precedenti partite (comunque 18 punti per lui alla sirena), ma gli altri tornano a giocare a nascondino con la partita proprio nel momento in cui sull’inerzia dell’aggancio tutti si aspettavano il sorpasso e invece l’ultimo riposo vede i padroni di casa ancora sul +7 (52-45).

L’ultimo quarto sta per iniziare e quello che succederà tra dieci minuti esatti di gioco avrà quasi dell’incredibile. Ma andiamo con ordine: nei primi minuti dell’ultima frazione la palla comincia a pesare per i giovani e inesperti umbri e i Virus ne approfittano riuscendo addirittura a mettere la testa avanti, approfittando di qualche giocata di notevole fattura del sempre positivo Cima e della ritrovata mira del redivivo Graziotti. Ma di nuovo quando l’esperienza dovrebbe aiutare a far chiudere la partita è invece la vivacità degli avversari a riaprirla e si arriva così agli ultimi trenta secondi con le squadre sul punteggio di 64 pari. Palla ai Virus, azione farraginosa, tiro contestato che non trova neanche il ferro, rimbalzo di Milani che appoggia al tabellone e fa +2 per gli ospiti. Time out. Pontevecchio inizia quella che dovrebbe essere l’ultima azione della partita per cercare il tiro della vittoria o del pareggio sulla sirena e invece dopo pochi secondi cerca già il tiro senza trovare il canestro del pareggio. Rimbalzo offensivo degli umbri quando mancano 7 secondi alla fine, altro tiro e questa volta la retina dona il fruscio del pareggio a tutti i tifosi locali. Quattro secondi alla fine... c’è ancora speranza per i Virus di evitare i supplementari ed effettivamente riescono ad evitarli, ma nel modo sbagliato. Rimessa da fondo campo, palla recuperata dagli avversari e tiro sulla sirena che fa esplodere il tetto del palazzetto per il 68-66 finale.

“E’ veramente duro perdere così...” sono le prime parole a caldo del presidente Catalani, “ma smaltita la naturale delusione quello che ci deve rimanere di questa partita deve essere solo un importante insegnamento: vincere le partite di 30 è uno sport, vincerne una all’ultimo secondo è tutt’altro sport e sul singolo possesso squadre magari tecnicamente o fisicamente inferiori possono battere squadre attrezzate come la nostra. Il nostro compito deve essere di non arrivare all’ultimo possesso con il risultato ancora in bilico ed essere più cinici quando ne abbiamo l’opportunità. Ora bisogna solo custodire gelosamente questa rabbia cestistica maturata sul campo e portarla fino alla prossima partita per far capire subito a tutti che si è trattato solo di un passo falso che ci ha indicato anzi la strada giusta da percorrere.

Per capire se effettivamente sarà la strada giusta quella percorsa da questi Virus, l’appuntamento per tutti i tifosi è stasera giovedì 5 dicembre ore 21.00 presso la palestra comunale di Soriano nel Cimino per la partita casalinga contro la Pallacanestro Perugia.

PONTEVECCHIO BASKET

Boriosi, Carotti 4, Corbucci 2, Dolagrande, Gianangeli 8, Orsini 10, Palazzetti, Tomassini 13, Tomassoni 6, Tosti 10, Vincenti 15. Coach: Angeletti

SORIANO VIRUS

Balestro 2, Baliva 8, Casella 4, Cima 11, Felici, Giacci, Giachini 18, Graziotti 8, Isidori 2, Matteucci, Milani 9, Trotto. Coach: Brunetti




Facebook Twitter Rss