ANNO 8 n° 21
Presepe vivente di Allerona
Il 26 Dicembre: più di 100 figuranti animano le antiche vie di uno dei borghi più belli d’Italia
13/12/2017 - 12:55

Allerona piccolo paese umbro il cui territorio confina con Lazio e Toscana deve il suo nome alla pianta del corbezzolo ( in dialetto “Lallerone”) presente in abbondanza all’interno dei boschi che circondano il borgo. L’origine prima romana e poi medievale di Allerona è ben visibile nell’assetto urbano dove è possibile ammirare i resti del castello, le due porte di accesso del paese (porta del Sole e porta della Luna) , perfettamente conservate i resti delle mura castellane che circondano il borgo.

In questa suggestiva cornice di vicoli e viuzze, illuminate dalla luce calda delle torce, si svolge la rievocazione storico-religiosa del “Presepe Vivente”.

Complice lo sfondo emozionante di scorci e angoli nascosti, la cui bellezza ha permesso ad Allerona di entrare nel club del 257 borghi più belli d’Italia, nella sera del 26 Dicembre più di 100 figure in costume rievocano la magia della nascita di Cristo.

E’ possibile ammirare i pastori, le lavandaie, i ciabattini, i vasari ma anche i soldati romani, la nobiltà patrizia e il mercato del pesce. Più di 100 figurati intraprendono il loro cammino verso la piazza dove è allestita la capanna con la natività. Gli spettatori che affronteranno il percorso nelle vie dell’antico borgo potranno godere, oltre che dello spettacolo allestito per gli occhi, anche di un piacevole ristoro per il palato dato dalle bruschette polenta e vin brulè.

 

 






Facebook Twitter Rss