ANNO 9 n° 294
Presentazione del libro ''Lo statuto di Celleno del 1572''
E' il frutto di anni di studio di Giancarlo Baciarello. Appuntamento il 5 ottobre alle 10.30
04/10/2019 - 13:28

CELLENO - Sabato 5 ottobre alle ore 10:30 il ''borgo fantasma'' di Celleno - indicato recentemente dal Telegraph fra i borghi fantasma più bell d'Italia - sarà la suggestiva cornice per la presentazione del libro ''Lo statuto di Celleno del 1572'' di Giancarlo Baciarello.

Quest'ultimo volume, frutto di anni di studio di innumerevoli fonti storiche, porta a compimento un lavoro iniziato da Baciarello molti anni orsono e che lo aveva condotto nel 2004 a scrivere un primo volume intitolato ''Lo Statuto del comune di Celleno del 1457'', proseguito poi con la pubblicazione nel 2009 del volume 'La comunità cellenese nel tardo medio evo (1300-1400)'.

Lo studioso ci offre oggi un quadro storico che parte affrontando i fatti che turbarono la vita del castello alla fine del '400, in seguito all'omicidio di Giovanni Gatti, torturato e ucciso per ordine papale nel 1496 dall'abbate di Alviano per essersi rifiutato di restituire il feudo. Questo portò alla creazione di due fazioni contrapposte (gattesca e maganzese) che con l'avvicinarsi del Giubileo furono costrette da papa Alessandro VI ad un 'atto di concordia' celebrato il 24 luglio del 1500.

Nei vari capitoli si snodano i fatti storici, la ricostruzione attenta delle risorse economiche e delle principali attività produttive nonché il testo dello statuto in latino e in italiano, che complessivamente forniscono una ricostruzione della vita e dei costumi di una comunità vitale e in pieno sviluppo.

Un lavoro di grande valore che si inserisce in una più ampia opera di ricerca e valorizzazione che il Comune di Celleno sta dedicando al proprio centro storico, al territorio e alla memoria, lontana e recente, dell'antico borgo medievale.

Nell'ambito della presentazione sarà possibile acquistare il volume al prezzo simbolico di 5 euro.






Facebook Twitter Rss