ANNO 9 n° 169
Premio Roma, Chiodetti sul podio: ''Soddisfatti, ma guardiamo avanti''
Prestigioso secondo posto per il ''Fiocco della Tuscia'' senza lattosio
05/06/2019 - 17:52

CIVITA CASTELLANA – ''Si partecipa per vincere, per confrontarsi con gli altri e quando arriva un riconoscimento è sempre un piacere''. Gianni Chiodetti si gode il podio del Premio Roma 2019.

Il suo ''Fiocco della Tuscia senza lattosio'' ha conquistato il secondo posto nella sezione nazionale e internazionale per la tipologia ''Formaggi innovativi per tecnologia di produzione, ingredienti, funzionalità o caglio''. Un risultato importante perché premia un’azienda che da tempo si impegna sul versante dell’innovazione e perché arriva in un contesto in cui si è confrontata con aziende internazionali, vedendosi scavalcata solo da un’impresa della Lituania.

''E’ un risultato che ci gratifica – continua Gianni Chiodetti – visto che dietro a noi si sono piazzate altre realtà importanti. Siamo contenti del premio anche se il riconoscimento più grande per noi è quello che ci arriva ogni giorno dai nostri clienti, gli amici, i consumatori''. Consumatori e clienti che Chiodetti ''ripaga'' con la qualità dei suoi prodotti. ''La qualità è alla base di tutto – continua il titolare – La nostra è un’azienda che guarda alla tradizione ma punta sulla dinamicità e sull’innovazione, sui nuovi prodotti. L’una e gli altri sempre di alto livello. Da un anno per esempio produciamo lo stracchino del Lazio, unici nella regione. Siamo attenti ai mutamenti nell’alimentazione dei clienti. Da qui il Fiocco della Tuscia senza lattosio che altro non è che una variante dell’originario Fiocco della Tuscia, un costa fiorita, che è già da tempo si è imposto nella migliore ristorazione romana''.

E vista la dinamicità di questa azienda, attenta alle mode e ai mutamenti della tavola, chissà quale altro formaggio metterà sul mercato nel prossimo futuro.






Facebook Twitter Rss