ANNO 9 n° 169
''Portami due cd di F o M'', ma
in realtà ordinano droga
Condannato giovanissimo pusher di Faleria, a tradirlo i messaggi in codice
05/06/2019 - 06:50

FALERIA – (b.b.) Avrebbero utilizzato un linguaggio in codice per ordinare e comprare droga. Un paio di lettere scritte su Whatsapp o per sms per acquistare fumo o marijuana da un giovanissimo pusher di Faleria, che ieri mattina è stato condannato a 6 mesi e 1200 euro di multa, con pena sospesa.

A risalire a lui, nel giugno del 2017, una pattuglia dei carabinieri, dopo aver fermato due giovanissimi assuntori, classe 2002.

''Era la prima volta che acquistavo hashish, era mezzo grammo e lo avevo pagato 10 euro – ha spiegato uno di loro ai giudici – non lo avevo mai fatto prima, ma nel paese si sapeva che spacciava. Le voci circolano in fretta''. E così oltre all’acquisto da parte dei due 15enni, sarebbe scattata immediatamente anche la perquisizione a casa del ragazzo da parte dei carabinieri.

''In quell’occasione non trovammo droga o dosi – ha spiegato il maresciallo – ma le conferme che cercavamo sono arrivate dall’analisi del suo telefono cellulare''. All’interno, messaggi in codice con cui si ordinavano dosi di droga come fossero stati CD.

''Uno e due CD era la quantità richiesta, mentre le lettere F o M indicavano l’hashish o la marijuana'' ha spiegato.

Il ragazzo è finito a processo per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti a minorenni, ieri la condanna.






Facebook Twitter Rss