ANNO 7 n° 294
Pioggia di investimenti sui binari della Tuscia
RFI apporta miglioramenti sulle tratte di Viterbo e Orte
06/10/2017 - 02:04

VITERBO - Un totale di 11 milioni e mezzo di euro di investimenti per gli interventi realizzati tra Cesano e Viterbo, sulla linea FL3 (Roma-Viterbo), e per quelli che inizieranno da ottobre e proseguiranno nel corso del 2018 sulla tratta Orte-Attigliano-Viterbo.

Sono queste le iniziative di Rete Ferroviaria Italiana per migliorare la puntualità del servizio e per ammodernare le strutture della rete regionale.

Utilizzando circa 10 degli 11 milioni e mezzo di investimenti previsti, sono stati recentemente ultimati tutti i lavori sui cantieri aperti fra Cesano e Roma. Grazie a questi fondi è stato possibile creare nuovi binari, scambi e passerelle di attraversamento, ma non solo: il rinnovo delle centraline di alimentazione elettrica e l'installazione di moderni sistemi di informazioni al pubblico su fibra ottica, sono solo alcune delle novità che hanno permesso una migliore regolarità del servizio ferroviario sulla linea.

Ferrovie dello Stato ha inoltre reso note che i primi risultati positivi di questi interventi sono già attualmente verificabili. Nel mese di settembre infatti, sulla linea FL3 Roma-Viterbo, la media della puntualità percepita è passata dall'88,8% del 2016 al 90,1% di quest'anno.

Ma come detto non saranno solo questi i lavori di ammodernamento previsti nell'area della Tuscia: da qualche giorno sono infatti aperti i cantieri sulla tratta Orte-Attigliano-Viterbo. Grazie al restante milione e mezzo di euro, verrà avviato il processo di potenziamento infrastrutturale che, nel corso del 2018, arriverà a coinvolgere anche gli impianti di Montefiascone, Sipicciano e Grotte Santo Stefano.







Facebook Twitter Rss