ANNO 9 n° 344
Piero Camilli: ''E' una roulette''
Il governo interviene sul caos della serie C con un decreto-legge
06/10/2018 - 06:44

VITERBO - Ci è voluto l'intervento di Giuseppe Conte per cercare di velocizzare la pratica calcistica. Il consiglio di ministri, su proposta del presidente, ha approvato un decreto-legge per il regolare svolgimento delle competizioni sportive. Un insieme di modifiche al Codice del processo amministrativo per migliorare l'efficienza della giustizia. Il cambiamento riguarderebbe la possibilità, da parte del Coni, di avvalersi dell'Avvocatura dello Stato e la competenza del Tar nelle controversie che riguardano l'ammissione o l'esclusione di società sportive dalle competizioni.

Questo esclude, dunque, gli altri organi di giustizia sportiva. Cambiamenti che verranno applicati anche alle controversie in corso. Tutto in attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. ''E' una roulette, questa'', commenta Piero Camilli.

''Io non posso dire, ora, quello che sarà il nostro futuro - continua il Patron - perchè devo capire cosa fare in base alle decisioni che saranno prese''. Ci sono tanti interrogativi riguardo il futuro della Viterbese che aspetta le varie decisioni, in particolare, quella riguardante la Virtus Entella che dovrebbe essere emessa entro il nove ottobre.

Intanto ieri, il tribunale federale nazionale, ha respinto i primi ricorsi presentati dai laziali riguardo calendari e gironi. Non ci sarà riformulazione, ed era già palese, e la Virtus Entella rimane l'ultima spiaggia. 





Facebook Twitter Rss