ANNO 7 n° 143
Picchia e ruba il
cellulare alla moglie
La donna ha avvisato i carabinieri con un tablet. Subito denunciato il marito
15/03/2017 - 17:13

MONTEROSI - Nella mattinata del 13 marzo scorso, i carabinieri della stazione di Nepi, a seguito di richiesta di aiuto pervenuto sul 112, sono intervenuti presso un’abitazione di Monterosi, dove un uomo stava picchiando la moglie dopo una lite scatenatasi per futili motivi.

Giunti sul posto i militari entravano all’interno dell’abitazione trovando la richiedente in lacrime, a terra, con in braccio un bambino di 4 mesi. La stessa riferiva di essere stata picchiata con calci e pugni dal marito, il quale le aveva anche sottratto il telefono cellulare per impedirle di chiamare i soccorsi. La donna era riuscita a chiamare il 112 utilizzando un tablet, tramite sistema di telefonia in voip, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo. La malcapitata, soccorsa presso l’ospedale Belcolle di Viterbo è stata ricoverata con il protocollo previsto per le vittime vulnerabili.

L’autorità giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze investigative prodotte dal personale operante, emetteva oggi nei confronti dell’uomo un ordinanza di divieto di dimora e di avvicinamento luoghi frequentati da persone offese, a seguito delle reiterate violazioni in materia di reati contro la persona, posti in essere nei riguardi della moglie.







Facebook Twitter Rss