ANNO 8 n° 143
''Piano paesistico: accelerare i tempi''
Egidi (Pd) sul Ptpr: ''Delegare al territorio l'istruttoria sulle osservazioni''
13/02/2018 - 15:34

VITERBO - ''La proroga dei termini per l'approvazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale, passata ieri in consiglio regionale del Lazio, è la conferma dell'esigenza assoluta di snellire le procedure per chiudere una fase durata dieci anni. C'è necessità di porre fine in tempi brevi a un iter che si trascina da troppo tempo. Una regione come il Lazio non può vivere nell'incertezza costante in materia di urbanistica''.

Lo afferma Andrea Egidi, candidato Pd alle Regionali secondo cui la proroga evita di certo la deregulation ma non rappresenta la soluzione definitiva.

''Impossibile pensare di rifare un nuovo piano - dice Egidi - ma bisogna giungere all'approvazione per dare certezze in termini di pianificazione territoriale e urbanistica. Il grande problema che si troverà ad affrontare la prossima legislatura sarà come aggredire le 22mila osservazioni al piano''.

''Per accelerare i tempi - propone Egidi – si valuti la possibilità di verificare, nelle maglie della legge Delrio, la possibilità di istituire un ufficio ad hoc decentrato presso le Province o in tempi rapidissimi restituire le deleghe all'urbanistica e le risorse alle Province per fare gestire a questi enti l'istruttoria e le osservazioni con una tempistica più celere''.

''Non è più permesso a nessuno – conclude Egidi - immaginare che sulla programmazione del territorio si navighi in acque simili che non danno certezze''.






Facebook Twitter Rss