ANNO 8 n° 228
''Blocchiamo la Cassia?''
Buche, è ora di protestare, pendolari e residenti di Vetralla sul piede di guerra
08/03/2018 - 07:08

VETRALLA – (im) Come il culo sta alla camicia. Come la mente sta al braccio e come le buche (tante e profonde) stanno alla Cassia di Vetralla. Una storia infinita che rischia di diventare uno di quei binomi talmente famosi da essere trasformati nei più popolari modi di dire. Qui però da scherzare c’è poco dato che il problema è serio e grave. La Cassia, che da Vetralla conduce a Sutri, è un disastro oramai da anni e negli ultimi tempi, con piogge, neve, gelo e sale, è ancora peggio. Ma ora questo tratto stradale sta per diventare il protagonista di una vera sommossa popolare.

Con il coraggio che li contraddistingue, perché ce ne vuole davvero tanto di coraggio per guidare ogni giorno su quel manto stradale ricoperto di crateri, residenti e pendolari hanno deciso di dire basta. All’immobilità del Comune di Vetralla e della Provincia di Viterbo, che di fatto non hanno mai avviato dei lavori per la messa in sicurezza definitiva della strada, gli automobilisti rispondo bloccando per un giorno la Cassia.

''Ma davvero pensate che a Vetralla dobbiamo tenerci la strada in queste condizioni? - scrive un residente su Facebook - È una vergogna. Qui si parla di incolumità c***o. Per schivare una buca ho rischiato di fare un frontale perché sul lato opposto l’altra macchina schivava una buca come me''. Racconti di sfiorate tragedie come questo sono oramai all’ordine del giorno come le onerose spese per cambiare le ruote delle auto squarciate dall’impatto con le buche.

''Blocchiamo la Cassia?'' È la domanda lanciata su Facebook da residenti e pendolari per organizzare una protesta pacifica. E proprio in queste ore si stanno delineando i dettagli del sit in al quale centinaia di persone ha già promesso l’adesione. La ''sommossa'', che si svolgerà domenica alle ore 10, arriva da cittadini stanchi di tutte quelle lamentele rimaste inascoltate e del grave pericolo che corrono quotidianamente. Bloccare il traffico veicolare sulla Cassia servirà ad alzare la voce affinché il problema buche possa essere risolto definitivamente e il prima possibile.

''I Consiglieri Regionali Blasi e Panunzi, il presidente della Provincia Nocchi, il sindaco di Viterbo Michelini, il sindaco di Vetralla Coppari, il sindaco di Capranica Nocchi e il sindaco di Sutri Cianti sono invitati per il giorno 11 marzo alle ore 10.00 a scendere in strada vicino alla gente per il grave problema della Cassia - scrivono in una nota gli organizzatori -. Il punto di ritrovo è Vetralla sulla cassia al semaforo davanti al ristorante 'da Benedetta'. Protesta organizzata da cittadini stremati ed esausti dopo anni e anni di malagestione di questa importante arteria provinciale. Ovviamente sono invitate tutte quelle persone che sentono il problema e che con la loro presenza desiderano esprimere la loro indignazione''.

Facebook Twitter Rss