ANNO 7 n° 352
Per la Viterbese il derby si avvicina
Ultimi nodi da sciogliere prima della gara con la Lupa Roma
17/02/2017 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – A poco più di quarantotto ore dall’inizio del derby con la Lupa Roma, la Viterbese deve ancora sciogliere qualche nodo, mister Pagliari lascia intendere che qualche scelta sullo schieramento iniziale di domenica si riserva di farla solo all’ultimo minuto.

Questo è quanto emerso dalla seduta di allenamento di ieri (svoltasi al Rocchi e non più come era previsto alla Scuola Sottufficiali), quando il tecnico ha messo in campo, prima contro la formazione Berretti, due schieramenti e poi nella abituale partitella in famiglia, undici contro undici a tutto campo, ancora altre due formazioni.

Il tutto provando varie alternative, specie a centrocampo ed in attacco dove gli uomini abbondano e dove una importanza sostanziale le avranno le scelte tecniche. Tutto sommato pochi i dubbi nel reparto arretrato, dove la novità potrebbe essere rappresentata dall’esordio della coppia centrale composta da Dierna e Miceli.

D’altra parte non possono non essere condivisi i presunti e probabili dubbi sulle scelte del tecnico all’antivigilia di una partita divenuta, anche questa, più difficile di quanto fosse previsto, una gara che sul fronte dei padroni di casa mancherà del tecnico e del suo vice, entrambi costretti in tribuna da squalifica, un confronto che da più parti si tende a far passare come decisivo per la panchina gialloblu nel caso in cui non dovesse arrivare la vittoria.

Una avversaria, la Lupa Roma, che sarà bene non sottovalutare limitandosi a guardare con superficialità la sua carente classifica che la vede in piena lotta per la salvezza. E’ vero che sabato scorso la squadra allenata da David Di Michele ha perso, in casa, il derby con il Racing, ma è altrettanto vero che questa squadra aveva appena messo in fila sei risultati utili consecutivi (tre vittorie e tre pareggi), vincendo ad Olbia, battendo Siena e Carrarese, pareggiando con Piacenza e in trasferta con Tuttocuoio e Pistoiese.

Una formazione anche essa ''aggiustata'' in sede di mercato invernale con alcune partenze e sette nuovi arrivi considerati elementi di categoria ed in grado di poter dare una mano per la conquista della salvezza magari senza ricorrere ai play out. Sette novità rappresentate dall’esperto portiere Bremec, 300 presenze tra serie B e C, dal difensore Antonelli, già al Savona ed alla Pistoiese e dal centrocampista Cavagna, 31 anni, quasi 200 gettoni in Lega Pro, oltreché dagli gli attaccanti Valotti, classe 1996, e dai più esperti Iadaresta e D’Agostino, entrambi ex Fondi.

I precedenti in gare di campionato tra Viterbese e Lupa sono 5 e finora si è trattato di una sola vittoria dei gialloblu, di un pareggio e di tre successi dei romani. La squadra gialloblu è quindi riuscita a spuntarla in una unica occasione ed è accaduto nella gara di andata della stagione in corso. La data quella del 2 ottobre scorso, il campo quello di Tivoli, 0-1 il risultato finale grazie al gol realizzato da Sforzini al terzo ed ultimo minuto di recupero del primo tempo.






Facebook Twitter Rss