ANNO 9 n° 200
Per combattere la crisi case a consumi zero
L'idea della Cooperativa Casa Tuscia che punta tutto su qualità e risparmio
19/06/2013 - 17:23

VITERBO - Case a consumo energetico zero per combattere la crisi. E’ l’idea della cooperativa Porta Romana di Claudio Neri e Roberto Bennati. Costruire case in edilizia agevolata, offrendo condizioni di acquisto particolarmente favorevoli e soprattutto puntando sulla qualità, con il rispetto di standard costruttivi all’avanguardia in grado di garantire confort abitativo, bassi consumi energetici e rispetto dell’ambiente, insomma un nuovo modo di abitare e vivere la propria casa. Abbiamo intervistato Bennati e Neri per capire meglio il loro nuovo modello di vivere la casa.

Quali sono gli interventi che state portando avanti in questo momento e per i quali proponete condizioni così vantaggiose?

Abbiamo avviato ormai da qualche mese un nuovo intervento costruttivo in Località Acquabianca. Quello che caratterizza queste case è la forte discontinuità in termini qualitativi rispetto al passato. Si sente tanto parlare in questo periodo di Smart city, Smart house, case ad energia quasi zero. Bene le nostre nuove abitazioni rientrano perfettamente in questa categoria in quanto vengono costruite secondo i stringenti criteri di certificazione Casaclima. Siamo i primi a Viterbo a realizzare case in edilizia agevolata con queste caratteristiche.

Qualità e condizioni favorevoli per chi vuole comprare casa con voi. Quali sono le caratteristiche di un acquisto agevolato?

Nelle nostre comunicazione degli ultimi tempi stiamo uscendo con lo slogan “in cooperativa è più facile!”. Slogan accompagnato da una immagine di due giovani che immaginano la casa dei loro sogni. Quello che stiamo facendo e cercare di fare in modo che questi giovani smettano di sognare la loro casa ma possano comprarla e viverla realmente anche in un periodo difficile come questo. Fondamentalmente con due principali azioni: prezzi bassi e condizioni di vendita particolarmente vantaggiose. Le nostre case sono in edilizia convenzionata e si usufruisce di contributi regionali. Inoltre lo scopo della Cooperativa è perseguire un obiettivo comune alle migliori condizioni possibile. Se un tempo l’offerta di prezzi si basava su un generale contenimento, adesso non basta più.

Quali sono le caratteristiche principali che contraddistinguono le vostre nuove costruzioni e che le rendono così innovative?

Il tutto può essere sintetizzato in tre concetti: Basso consumo, grande risparmio, maggiore confort. Fondamentalmente si tratta di case costruite con delle accortezze che puntano ad azzerare le dispersioni termiche garantendo un alto isolamento. Il principio è molto semplice, le case sono fatte sempre in muratura ma con livelli di coibentazione estremamente elevati e strutturate per eliminare i cosiddetti ponti termici. Con Casaclima spariscono le dispersioni: l’abitazione è isolata con finestre a tre strati di vetro, muri spessi 50 cm con isolante interno di ben 10 cm, cassonetti incassati ed completamente coibentati, tetto con 16 cm di isolamento. A tutto questo poi si aggiungono impianti altamente efficienti e lo sfruttamento del sole per la produzione dell’energia. Il risparmio? E’ elevato  e si aggira intorno al 90% di una casa tradizionale. Siamo convinti che investire in questo nuovo modo di costruire sia l’unica strada percorribile. Così non solo offriamo ai nostri soci case certificate in grado di garantire un elevato confort abitativo, ma diamo anche una mano all’ambiente. Questo anche con l’auspicio di contrastare il pensiero comune, che costruendo in cooperativa in edilizia convenzionata, non è possibile avere qualità ai massimi livelli.






Facebook Twitter Rss