ANNO 9 n° 234
''Peccato, meritavamo noi di passare il turno''
Villa analizza la sconfitta ai rigori della Viterbese contro il Piacenza. Svidercoschi, l'autore del gol: ''Purtroppo alla fine è andata così''
05/08/2019 - 00:18

PIACENZA - La possibilità della Viterbese di andare a Trapani in Coppa Italia si è infranta sugli errori di Vandeputte, Antezza e Ricci che sbagliano i rispettivi rigori dopo l'1-1 maturato nei supplementari. I cimini fanno un figurone ma, alla fine, devono alzare bandiera bianca. Contro il Trapani giocherà il Piacenza, letteralmente provato da 120' in cui i gialloblù hanno dato filo da torcere ai più blasonati, e tecnici, avversari.

Nel dopo partita, assente il tecnico Calabro, rimasto a casa per ''gravi motivi familiari'' spiegano dal club, in panchina c'era il vice Alberto Villa che parla a braccio. ''Sono molto rammaricato perché oggi dovevamo vincere noi, abbiamo creato più occasioni e meritavamo di passare il turno. Allo stesso tempo sono decisamente soddisfatto per quanto ho visto, i ragazzi hanno messo in campo tutto quello che avevano e saremo pronti per il 25 di agosto. Il mercato? Alcuni giocatori non sono stati tesserati in tempo ma sono già stati presi, altri ne arriveranno, mister Calabro e la società stanno lavorando in sintonia''.

Nessuna preoccupazione, quindi, da questo punto di vista. Villa torna poi sulla partita. ''Ci rammarichiamo per un rigore che, a nostro avviso, era nettissimo e non ci è stato fischiato. Ricordo che davanti avevamo una squadra come il Piacenza che ha nomi importantissimi. La partita di oggi risulta comunque fondamentale nel percorso di crescita di questa squadra perché ce la siamo giocata alla pari''.

Felicità anche per l'autore del gol, Sebastiano Svidercoschi, classe 1999: ''Sono felice perché ho giocato tutta la gara, sinceramente con la rete nel supplementare pensavano di aver spezzato il ritmo del Piacenza, purtroppo non è stato così. I rigori in fondo sono una lotteria''.

Premiato il Piacenza, punito, oltre i suoi demeriti, una Viterbese che ha dato vita ad una bella partita, combattendo su ogni pallone e meritando gli applausi dei suoi tifosi e del suo presidente, Romano, che ha seguito la gara con lo sparuto gruppo di supporters gialloblu arrivati in Emilia dopo ore di macchina su un'autostrada infuocata.






Facebook Twitter Rss