ANNO 7 n° 204
Pagliari soddisfatto: ''Trasferta difficile''
Il tecnico della Viterbese loda la prestazione di Iannarilli
13/02/2017 - 02:01

VITERBO - Dino Pagliari è contento della sua Viterbese, di come ha approcciato al match della grinta che ha messo al ''Città di Meda''. Il tecnico gialloblù, nel dopo partita, affronta i cronisti con un sorriso che dà speranza per il futuro della sua squadra: ''Era una trasferta difficile, lo sapevamo. Affrontavamo una squadra organizzata, nonostante questo abbiamo sempre giocato a viso aperto. Il risultato? E' equo. Se l'avessimo buttata dentro nel primo tempo quando potevamo farlo, forse cambiava la storia del match''.

Una gara difficile sotto ogni punto di vista. ''Effettivamente è così. In particolare è stata difficile dopo la sconfitta di Prato che ci ha lasciato tutti infastiditi. Oggi, però, ho visto una squadra volitiva, che si è impegnata, generosa, certo ha commesso qualche ingenuità ma ce la siamo sempre giocata''.

Il Renate ha segnato con due rigori. ''Proprio a quello mi riferivo quando parlavo di ingenuità. Non era facile per niente pareggiare qui, ci siamo riusciti''. Iannarilli è stato, ancora una volta, il migliore in campo. ''Lui una pezza ce la mette sempre, l'importante (sorride ndc) è che una pezza ce la metta sempre lui. Va detto che abbiamo apportato delle modifiche all'atteggiamento rispetto a Prato. Ed, attenzione, non parlo di uomini (ne ha cambiati 5 ndc) ma di atteggiamento, perché a noi interessava un profilo importante, una partita importante. Ci siamo riusciti''.

Qualche rammarico resta. ''Sì, nel primo tempo se avessimo fatto il 2-0 sarebbe cambiato qualcosa. Dierna? E' stato fermo martedì e mercoledì, è giusto che diamo spazio a chi si è allenato di più. Ma tra ammonizioni e quant'altro ci sarà sicuramente spazio per tutti''. Le prove di Jallow? ''Bravo. Il bomberino (Neglia ndc) ha accusato un fastidio nel riscaldamento, una piccola contrattura e non abbiamo voluto rischiare niente. Jallow è stato molto bravo''. L'espulsione? ''La mia espulsione? Ho chiamato Falcone, per la sostituzione e l'arbitro credeva che ce l'avessi con lui. E' stato un equivoco''. Sull'altra sponda Luciano Foschi, ex calciatore della Viterbese, non è contento: ''Abbiamo trovato una squadra tosta che ci ha messo in difficoltà, non siamo riusciti a fare le cose come volevamo, per merito loro. Abbiamo alzato un po' il ritmo nella ripresa, costruendo tante palle gol. Iannarilli? Penso sia stato il migliore in campo. Ha fatto cose grandiose''.


loading...




Facebook Twitter Rss