ANNO 9 n° 341
Pace fatta tra Comune e Università
I rappresentanti degli studenti: ‘’Interlocutori disponibili all'ascolto''
L'assessore Mancini: ''A breve un tavolo che tenga conto degli interessi di tutti''
22/11/2019 - 12:42

VITERBO – (ale.ser.) Un clima disteso e di assoluta disponibilità da parte degli uni e degli altri. Nulla a che vedere con la lettera (super)critica che, solo una settimana fa, le associazioni universitarie avevano indirizzato all’operato dell’amministrazione comunale circa le problematiche legate alla vivibilità del capoluogo.

Una lettera che voleva essere ‘’una sferzata’’ e che, evidentemente, ha sortito gli effetti sperati, visto che il mittente ha ricevuto il messaggio forte e chiaro. Tanto da indire una conferenza stampa congiunta per ‘’certificare la volontà di collaborare’’.

Così, questa mattina in sala regia, l’assessore allo sviluppo economico Alessia Mancini ha aperto la seduta. Insieme a lei, il consigliere Matteo Achilli e i rappresentanti degli studenti, mentre non ha potuto presenziare per motivi familiari la collega con delega ai rapporti con l’Università, Antonella Sberna.

‘’Abbiamo compreso che esistono nuove necessità e, quindi, è importante aprire un tavolo di monitoraggio che tenga conto delle esigenze di tutti gli interlocutori’’. E quando dice tutti, l’assessora Mancini non si riferisce soltanto agli studenti. ‘’Commercianti, residenti, titolari di B&b e cittadini: sul piatto ci saranno gli interessi di tutti’’. Tant’è che ‘’siamo disponibili a rivedere gli orari di apertura dei locali nel centro storico’’.

Il tavolo si terrà i primi giorni del mese di dicembre e, almeno nelle intenzioni, sarà una sorta di monitoraggio per arrivare alla stipula di un protocollo d’intesa. ‘’Con gli studenti ci sono già stati due incontri’’, ha spiegato la Mancini, ‘’Siamo disposti – ha aggiunto – ha raccogliere ulteriori elementi di miglioramento; saranno membri ed interlocutori a tutti gli effetti’’.

Non hanno nascosto soddisfazione i rappresentati universitari, che hanno ringraziato gli assessori Mancini e Sberna e il consigliere Achilli.

‘’Ci siamo ritrovati ad un tavolo pronto ad ascoltare le nostre istanze’’, ha detto Matteo D’Angelo, portavoce di ‘’Muoviti Centro’’, contenitore in cui confluiscono tutte le associazioni. ‘’Dobbiamo sdoganare il pregiudizio che il centro storico è un luogo deserto. Il nostro obiettivo è ricominciare insieme per avviare un percorso che porti ad un risultato’’. Insieme a D’Angelo, erano presenti in conferenza Claudia Capasso di Univercity, Simone Massaro per Aus, e Giacomo Maria di Vito, presidente della consulta studenti di Viterbo.

Disponibile e aperto al dialogo (com’è del resto nelle sue corde), il sindaco Giovanni Maria Arena. ‘’L’Università ha dato tantissimo al territorio e alla crescita culturale della città – ha detto -. Cercheremo sicuramente di dare risposte concrete alle aspettative degli studenti’’.






Facebook Twitter Rss