ANNO 7 n° 325
Ospedale Acquapendente, se ne discutono le prospettive
Incontro tra Panunzi e Donetti
13/02/2017 - 10:02

ACQUAPENDENTE - A poche ore dall’inizio dell’incontro previsto per Lunedi’ 13 febbraio alle ore 10.30 presso la sala del consiglio del palazzo comunale di Acquapendente con il consigliere regionale Enrico Panunzi del PD e con il direttore generale dell’ASL di Viterbo, Dott.ssa Daniela Donetti, sulla situazione dell’ospedale di Acquapendente e sulle sue prospettive di sviluppo.

All’incontro a cui prenderanno parte l’On. Alessandra Terrosi del PD, oltre a sindaci, amministratori e consiglieri dei comuni dell’Alta Tuscia ed ai dirigenti sanitari dell’Ospedale il MeetUP 5 stelle Acquapendente & Alta Tuscia rende noto questo comunicato.

''I Capogruppo di Minoranza Barbara Belcari e Francesco Luzzi ricevuto l’invito, hanno richiesto immediatamente al Sindaco Ghinassi di verificare la possibilità di far partecipare all’incontro altri Consiglieri regionali del Lazio, di maggioranza e di opposizione, sicuramente interessati alla questione Ospedale in modo da poterla condividere con una rappresentanza politica più ampia possibile (da precisare che sia Davide Barillari, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, che Massimo Enrico Baroni, deputato del Movimento 5 Stelle, fondamentali affinché l'ospedale di Acquapendente non venisse trasformato in casa della salute permettendoci di depositare il ricorso al TAR, hanno dato immediatamente la loro disponibilità); hanno inoltre richiesto che l’incontro fosse aperto al pubblico ed alle persone interessate vista la grandissima importanza che questo tema ha per i cittadini che continuamente chiedono ai Consiglieri Comunali notizie ed azioni che interessino l’ospedale e la sua salvaguardia. Purtroppo il Sindaco Ghinassi, in riferimento a questa richiesta, ha specificato che questo incontro è riservato esclusivamente alle amministrazioni comunali dell’Alta Tuscia e ai dirigenti medici del presidio ospedaliero. Non è prevista altra partecipazione!Avremmo gradito invece una più ampia partecipazione, in particolare il coinvolgimento di esponenti di altre forze politiche e soprattutto della popolazione aquesiana; riteniamo infatti che i primi destinatari di spiegazioni circa lo stato attuale dell’Ospedale e di promesse da parte degli esponenti politici invitati e del direttore generale dell’ASL di Viterbo siano proprio i cittadini. Ci riserviamo quindi di verificare a breve la possibilità di organizzare un evento sull’argomento a più ampia partecipazione''.

 


loading...





Facebook Twitter Rss