ANNO 7 n° 322
Oscar green, giovani viterbesi premiati da Coldiretti
Valentina Iside e Giuseppe Iacomini
29/07/2017 - 10:44

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo da Coldiretti Viterbo:

Giovani. E con una spiccata propensione alla innovazione. Sono i ragazzi della nuova agricoltura viterbese, protagonisti ieri a Terracina delle selezioni regionali Oscar Green, il premio annuale istituito da Coldiretti per valorizzare le idee imprenditoriali più innovative.

Valentina Iside è stata premiata nella categoria Agri-You per avere promosso a Viterbo la cooperativa Fattorie Solidali che, nella produzione biologica e nella vendita diretta di ortaggi, impiega giovani disagiati per aiutarli nel loro graduale reinserimento sociale.

Giuseppe Iacomini (nella categoria Fare Rete) ha rappresentato la cooperativa agricola Cesare Battisti di Vetralla che, forte dei suoi 400 olivicoltori associati, è leader nella produzione, trasformazione e vendita di un extravergine di altissima qualità.

A consegnare gli attestati è stato il presidente della Coldiretti della Tuscia, Mauro Pacifici. I ragazzi, accolti a Terracina da David Granieri e Aldo Mattia, presidente e direttore della federazione regionale della Coldiretti, rappresenteranno il Lazio alla selezione nazionale di Oscar Green, che premierà i giovani imprenditori agricoltori più innovativi d’Italia.

''Non riesco più ad immaginare – ha commentato Granieri – un’agricoltura che non sia multifunzionale, innovativa e così integrata con la nostra società al punto da riuscirne ad interpretare in tempo reale esigenze, mutamenti e nuovi bisogni''.

''L’innovazione, cioè la capacità di inventare nuove tecniche e moderni sistemi di produzione, è la risorsa che più di ogni altra può contribuire alla strutturazione della nuova agricoltura, quella che ad esempio – ha ricordato Mattia – ha saputo scommettere sulla commercializzazione diretta delle proprie produzioni. Grazie all’innovazione di Campagna Amica ogni anno le aziende agricole italiane, grazie ai nostri mercati, fanno oltre 1,5 miliardi di fatturato. Risorse finanziarie fresche e immediate che invece di finire nelle casse della grande distribuzione vanno direttamente nelle tasche degli agricoltori''.







Facebook Twitter Rss