ANNO 8 n° 199
Orientamento scolastico, l'Educational Tour a Viterbo
L'evento domani al Complesso Scolastico del J.J. Rousseau
20/03/2018 - 15:33

VITERBO - Dopo il successo di Roma, Latina e Frosinone fa tappa a Viterbo domani, mercoledì 21 marzo, al Complesso Scolastico J.J. Rousseau, la quarta tappa della sesta edizione del tour di Italia Orienta. Il giro d'Italia organizzato dalla Fondazione Italia Orienta incontrerà anche a Viterbo studenti, docenti e presidi per confrontarsi sul delicato passaggio tra scuola e lavoro. Un'occasione per dare suggerimenti, svelare qualche trucco e raccogliere domande, incertezze, aspettative e aiutare i ragazzi delle classi quarte e quinte a costruire il loro progetto di vita formativo-professionale.

Il tour toccherà 27 città italiane per raccontare ai ragazzi quello che li aspetta dopo il diploma. In questa edizione, gli esperti di Italia Orienta incontreranno circa 20mila studenti, docenti e presidi di oltre 210 istituti, dai Licei ai Professionali, per confrontarsi sul delicato passaggio tra scuola e lavoro. Grazie a una equipe di docenti messa a disposizione dalla Fondazione i ragazzi potranno seguire diverse attività, tra le quali: laboratori e workshop e capire meglio se stessi anche attraverso test creati apposta per loro, come quello sull'autoimprenditorialità.

'Il tasso di abbandono accademico in Italia ha punte del 35% e la percentuale dei laureati è ancora troppo bassa, insieme alla coerenza tra gli studi compiuti e la professione esercitata', ha sottolineato il presidente di Italia Orienta, Mariano Berriola. 'Il nostro obiettivo è quello di sostenere e motivare i ragazzi verso scelte consapevoli: se fai quello che ti piace, lo farai bene e lo porterai a termine'. 'Per questo – ha spiegato – siamo felici di riprendere anche quest'anno il nostro viaggio di orientamento nelle scuole italiane! Ci aspettiamo calore e curiosità da parte dei ragazzi, del resto siamo qui a Viterbo per rispondere ai loro dubbi'.

'In un momento di confusione come quello che stiamo vivendo – sottolinea Iantorno Salvatrice, coordinatore delle attività didattiche dell'Istituto J.J. Rousseau di Viterbo,-  le motivazioni che hanno spinto le generazioni passate rischiano di essere offuscate dai dubbi e dalle incertezze e, conseguentemente, i nostri giovani potrebbero maturare scelte sbagliate che potrebbero incidere negativamente sul loro futuro. A tal fine accogliamo con entusiasmo l'iniziativa posta in essere da Italia Orienta che ispirandosi al programma europeo Horizon 2020 si pone l'obiettivo di orientare i ragazzi delle classi terminali della scuola superiore nella scelta della loro formazione futura. Un plauso anche al progetto di ri-orientamento scolastico, universitario e lavorativo. Esso potrà, se supportato da adeguate politiche sociali, fornire un grosso contributo al miglioramento della qualità della vita nel nostro paese'.

 






Facebook Twitter Rss